lunedì, Marzo 8, 2021

Tragedia di Campagnano, “Andar per sentieri” chiede attenzione alle amministrazioni

In primo piano

Il saltino. Paura delle dimissioni: Gianluca Trani passa in maggioranza come Antonio e Antonello. Da semplice consigliere comunale

Gaetano Di Meglio | Termina la crisi politica di marzo del comune di Ischia. Gianluca Trani passa da “Ischia...

La “messa” in sicurezza è finita, aprite in pace la “Parrocchia” di Casamicciola

Il comune preme sulla Curia per restituire al culto il sacro luogo. L’occasione è data dalle imminenti festività pasquali. Castagna tuona:“Non posso esimermi dall’informarVi che nulla osta all’utilizzo dell’immobile, pertanto a partire dal 15 marzo 2021 sarà cura del comune assicurare l’apertura della Basilica tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 13 esclusi il sabato e la domenica, salvo ulteriori disposizioni“

Enzo Ferrandino: “Non ci interessa una operazione zeppa”

Il sindaco azzera i malumori dei suoi e liquida l’apertura di Ottorino Mattera: “apriamo alle forze responsabili”. Una buona “valutazione” per Gianluca?

Nell’esprimere il più profondo cordoglio per l’incidente costato la vita, lo scorso 25 maggio, a un escursionista tedesco impegnato in un percorso di trekking sul Monte Piccolo, a Campagnano, il comitato organizzatore della manifestazione “Andar per Sentieri”, composto da Pro Loco Panza, Cai e associazione Nemo, chiede alle sei amministrazioni comunali dell’isola d’Ischia la convocazione di un urgente e indifferibile tavolo tecnico per discutere, in modo costruttivo, della condizione dei sentieri isolani. Sottolinea altresì che più volte sono state segnalate ai Comuni criticità e problematiche legate ai percorsi, al fine di suggerire interventi di straordinaria e ordinaria manutenzione che si ritenevano improcrastinabili: in particolare, sono state sollecitate attenzioni per i sentieri che includono la zona di Buceto, i Frassitielli (con alcuni massi pericolanti), i Pizzi Bianchi e proprio l’area di Campagnano-Piano Liguori, dove si è verificata la tragedia.
Al contempo, il Comitato intende ribadire ancora una volta che i sentieri isolani richiedono, per essere esplorati in piena sicurezza, la presenza di guide professioniste regolarmente abilitate, la cui conoscenza dei sentieri e delle tecniche di primo soccorso, insieme all’utilissimo ruolo di prevenzione di incidenti e criticità durante le escursioni, può rivelarsi fondamentale per una fruizione sicura e piacevole delle bellezze paesaggistiche dell’isola. Il proliferare di guide improvvisate e la tendenza degli escursionisti a inerpicarsi lungo sentieri disagiati sono considerati, senza alcun riferimento all’ultima tragedia, fenomeni sui quali intervenire con determinazione. In ragione di ciò, l’auspicio di un momento di confronto operativo con le amministrazioni affinché mettere a frutto il patrimonio inestimabile costituito dai nostri sentieri, che in queste settimane ospitano centinaia di escursionisti ogni giorno – una fetta di mercato non trascurabile e in continuo aumento (che costituisce, in questo periodo, il 25% dell’incoming turistico) – non significhi mettere a rischio l’incolumità dei turisti.
Il Comitato si riserva, qualora l’invito non venga accolto, nuove e più ferme azioni di pungolo e denuncia, rivolte alle sei amministrazioni dell’isola d’Ischia.


- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

Riflessione sul Venerdì Santo, il grido di dolore de “I Ragazzi dei Misteri”

Con chiarezza e frasi dirette "I Ragazzi dei Misteri" illustrano la situazione in cui vive l'associazione e le prospettive...
- Advertisement -