Trading online: come ottenere una formazione gratuita

0

Nell’ultimo periodo sono in tantissimi coloro che hanno cercato nel trading online una strada alternativa agli investimenti canonici.

L’aumento di iscritti al settore è considerevole, ma è probabile che la maggior parte di questi aspiranti trader sia ancora sprovvisti delle giuste conoscenze.

Purtroppo il trading non è qualcosa che si possa approcciare in maniera approssimativa: si tratta pur sempre di investire il proprio denaro, cosa che richiede la massima cautela.

Perciò è necessario provvedere alla propria formazione, cosa che potrebbe essere più semplice del previsto.

Vediamo dunque come accedere a guide o manuali gratuiti per imparare il modo corretto di fare trading online oggi.

Trading online: i migliori corsi gratuiti

È opinione comune che i corsi per fare trading online siano unicamente a pagamento e decisamente cari, ma ciò è vero solo in parte.

Molti dei corsi a pagamento che si possono trovare, spesso si rivelano essere meno utili del previsto, nonostante possano essere molto cari.

Non mancano, poi, i sedicenti guru della finanza che propongno corsi molto costosi la cui qualità è tutta da verificare.

Corsi e guide gratuite ce ne sono, spesso anche di valore pari o superiore ad alcune delle più costose che circolano in rete.

Per esempio, alcuni dei migliori broker sul mercato offrono ottimi corsi gratuiti di trading online a tutti i loro utenti.

Si tratta di ottime guide, la cui qualità è certificata dall’affidabilità del broker stesso, ed il fatto di essere gratuite risulta decisamente un vantaggio.

Pertanto, il consiglio è di evitare corsi o manuali a pagamento, poiché spesso le stesse informazioni sono presenti anche nei corsi gratuiti di un qualche broker.

Ovviamente ci riferiamo solo ai broker affidabili e certificati, ossia tutte quelle piattaforme che possono vantare certificazioni CONSB, CySEC o ESMA.

Sul web non mancano anche broker non certificati, i quali promettono di insegnare agli utenti strategie infallibili e profitti sicuri. In genere si tratta di truffe, le quali giocano proprio sulla poca esperienza di moltissimi aspiranti trader.

Sono loro il principale nemico di ogni novizio, poiché è ancora manchevole della giusta esperienza per riconoscere un broker fraudolento o di scarsa qualità da uno dei migliori tra quelli presenti sul mercato.

Trading online: come riconoscere una truffa

Il primo modo per individuare una truffa è ovviamente rifarsi alle certificazioni delle principali autorità di vigilanza finanziaria, come appunto CONSOB, EMSA o CysSEC.

In linea di massima, seguendo le indicazioni di questi enti si è già al sicuro da eventuali raggiri. Comunque sia, ci sono molti indizi che possono mostrarci la vera natura di un broker.

Prima di tutto, quasi sempre i broker fraudolenti non presentano quasi nessuna informazione biografica sulla società. Questo accade perché ovviamente non c’è nessuna azienda reale alle spalle del sedicente broker.

Talvolta può capire che un abbozzo di biografia ci sia: in questo caso può essere utile verificare le informazioni che vengono date, ad esempio visionando la sede che viene dichiarata su qualche mappa satellitare.

Un altro modo per capire se il broker che ci troviamo davanti è una truffa o meno è vedere come si pone sul lato pubblicitario.

Se il broker promette profitti sicuri e veloci sarà sicuramente una truffa. Nessun broker certificato potrebbe mai promettere una cosa del genere, poiché si tratta ovviamente di una falsità.

Il trading online è una branca del mondo degli investimenti, un mondo in cui nulla si può dare per certo, tantomeno la possibilità di ottenere profitti.

Solo lo studio e l’esperienza, con il tempo e il duro lavoro, possono portare a qualche soddisfazione, ma nemmeno in questo caso si può dare tutto per scontato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui