Teresa Lombardi, ora recita lassù! Addio alla Signora del teatro ad Ischia

1
foto Eicon Produzioni

Teresa Lombardi ha smesso di lottare contro il male del secolo. Un male che decide in autonomia e che non ci lascia vie di scampo. Sempre con il sorriso sulle labbra, sempre allegra, Teresa è e continuerà ad essere la vera signora del Teatro ad Ischia. Una trascinatrice, una donna da una carica e una potenza espressiva che nessuno potrà mai dimenticare.

“È un giorno tristissimo per tutti noi – scrivono gli amici del Polifunzionale di Ischia -. Teresa Lombardi ci ha lasciato per diventare quello che è stata anche qui: un angelo buono, sempre pronta a regalare sorrisi, risate, speranza e gioia a tutti quelli che ha incontrato. La forza con cui ha affrontato il male, la capacità di superare il dolore per stare sul palco, per regalare ancora sorrisi al suo amato pubblico, per dare parole di incoraggiamento ai giovani, per aiutare tutti sempre e in ogni modo, sono solo una piccola testimonianza del suo passaggio sulla terra. Teresa Lombardi risplenderà sempre nel firmamento del teatro isolano, la gioia e le risate che ci regalava in scena ci mancheranno tantissimo, ma il suo ricordo ci farà sempre compagnia”.

Il ricordo della Compagnia Scacciapensieri:
“Avremmo voluto farci risentire per annunciare magari un nuovo lavoro da portare in scena o una replica per allietare le vostre serate….ma purtroppo siamo qui perché uno dei pilastri della nostra Compagnia è appena volata in cielo…la nostra TERESA. Non basterebbe un post intero per scrivere di te. Grazie per averci dato la possibilità di godere della tua amicizia, delle tue risate…Ognuno di noi ogni volta che risolcherà il palcosenico porterà con sè un pò di te, un pò dei tuoi insegnamenti. E’ apparentemente calato il sipario sulla Terra ma ci immaginiamo già che gli angeli te ne abbiano aperto un altro per farti entrare tra loro e sicuramente li avrai già contagiati con la tua risata! CIAO TERESA”!

La direzione e la redazione de Il Dispari si stringono, nel dolore, a Massimo e soprattutto a Ciro. E, consocendone la storia, anche a Tonino e tutta la compagnia degli Scacciapensieri. Vola in cielo grande Teresa, il nostro applauso più forte è per te.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui