fbpx

Sulle orme di Giotto, evento al Torrione di Forio

Al Torrione di Forio gemellaggio tra le scuole di pittura “La Casaccia” di Francavilla Fontana e “Giotto” dirette dai M. Ernesto Gennaro Solferino e Antonio Pugliese

Must Read

Luigi Castaldi | Come accennato nell’ottobre 2021, a volte può accadere che i sogni si avverino anche dopo qualche secolo. Dopo un intenso e laborioso inverno, la fresca primavera di maggio, mese d’Arte nel mondo, ci dà la possibilità di assistere ad una originale mostra allestita in sinergia tra il Centro Artistico “La Casaccia” di Francavilla Fontana, L’Associazione Culturale Zeusi e l’Associazione Culturale Radici. Oltre che ammirare compiaciuti il certosino lavoro messo in atto dal Maestro Antonio Pugliese e dai suoi otto allievi avremo, infatti, la possibilità di constatare che un sogno si è realizzato. Magari un po’ in ritardo, si avvera ciò che rimase solo un ardente desiderio custodito in un polveroso cassetto del poliedrico artista Giovanni Maltese: l’attuazione della Scuola di disegno “Giotto”. Giovanni aveva ottenuto l’autorizzazione dell’assessore alla Cultura dell’epoca, preparato il suo atelier al Torrione, per accogliere gli allievi, e realizzata una scultura in gesso per l’occasione, per accogliere in gemellaggio i suoi amici francesi. Purtroppo, il progetto si arenò negli oscuri uffici del potere, e la promessa sovvenzione sfumò con grave disappunto di Giovanni.

Il laboratorio di pittura, insediatosi nell’ottobre 2021tra le antiche mura della torre foriana, ha dato i suoi sperati frutti e gli allievi Maria Rita Ascanio, Francesca Buono, Tina Casacchia, Loretta Iacono Maria Luisa Iacono Luciana Impagliazzo e Rosaria Taliercio, cimentandosi in un ardito percorso, ed egregiamente guidati dal M° Pugliese, hanno espresso il loro innato talento spronati dalla sete di conoscenza e apprendimento sin dal primo approccio con matite e pennelli. Contemporaneamente, abilmente guidati dall’esimio Architetto Ernesto Gennaro Solferino, artista di chiara fama e Presidente del Centro “La Casaccia”, gli allievi pugliesi di Francavilla Fontana, ridente cittadina in provincia di Brindisi, che nel 2009 ha ottenuto dalla Regione Puglia il titolo di Città d’arte, hanno appreso le prime tecniche pittoriche e l’amore per l’arte. A completamento del corso e in sinergia con le tre associazioni, gli artisti in erba salentini, Antonella Caruso, Andrea Contaldi, Paola Facilla, Mirene Geninet, Rosa Lauro, Antonella Longo, Rita Maiani, Lucia Pelagi, Rosaria Piccioni, Tina Quaranta e Gabriella Viapiana, oltre che condividere al Torrione di Forio i lavori realizzati, si esibiranno, durante le serate di sabato 28 e domenica 29 maggio, in una esclusiva performance, en plein air, lungo il corso principale di Forio a diretto contatto con il pubblico.

All’inaugurazione ci onorerà con la sua presenza Maurizio Vitiello sociologo e critico d’arte e Vice Presidente dell’ associazione sociologi del dipartimento Campania

La voglia di stare di nuovo insieme, condividere difficoltà e successi fino a qualche mese prima negati, ha dato slancio a questa attività che potremo definire un fiore all’occhiello delle citate associazioni.

Per questo motivo e per vedervi di nuovo numerosi frequentare le attese serate al Torrione, le associazioni “La Casaccia”, “Zeusi” e Radici, invitano i gentili ospiti e tutti i residenti isolani ad intervenire, nel rispetto delle normative sanitarie vigenti, all’inaugurazione sabato 28 maggio, e visitare la mostra “Sulle orme di Giotto” che sarà aperta al pubblico fino a domenica 11 giugno 2022

Altre notizie alla pagina https://www.iltorrioneforio.it/it/eventi/sulle-orme-di-giotto

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Casamicciola, ecco i vigili che sono costati la poltrona a GiBì?

Ida Trofa | Sono entrati in servizio ieri, i vigili urbani della discordia. Gli stessi che, molto probabilmente, sono...