Sua Maestà il Castello Aragonese riapre tutti i giorni dal 1 agosto

0

Anna Coppa | Parliamone. In questo periodo storico particolarmente delicato ove tutto sembra a rischio, è giusto far giungere anche segnali di speranza. Sua Maestà, il Castello Aragonese, simbolo della nostra splendida isola , dal primo agosto 2020 riaprirà al pubblico tutti i giorni, non solo quattro giorni a settimana come si era inizialmente deciso. Un gesto che sa tanto di ottimismo, di forza , verso la ripresa .
Come un po’ tutti sappiamo, per quanto riguarda la ripartenza ci sono stati da subito pensieri e opinioni contrastanti. Ma la terza generazione dei Mattera, proprietari del Castello Aragonese, hanno voluto da subito segnare “presente”, valutando nei minimi dettagli l’organizzazione e la riapertura in sicurezza, studiando nei particolari il come gestire la visita al monumento storico sia per le visite individuali , sia per quelle di gruppo con le guide turistiche. E inizialmente si era pensato di rimanere aperti al pubblico solo il lunedì, mercoledì, venerdì e sabato. Ma mai è stata abbandonata l’idea della possibilità di ritornare a quella che avremmo chiamato “normalità “.

“La scelta di riaprire inizialmente solo quattro giorni a settimana è stata una scelta sofferta . Non solo perché per noi era inusuale come cosa, ma anche per i nostri dipendenti che non avrebbero potuto lavorare tutti i giorni. E noi ai nostri dipendenti teniamo molto. Ma è stato inevitabile iniziare adottando questa procedura. Era pur sempre un salto nel buio, non sapevamo come, a livello turistico, Ischia avrebbe risposto. E in tutta onestà, inizialmente i numeri non c’erano. Ma dovevamo ripartire, lanciare un segnale. Ogni settimana ci siamo consultati , confrontandoci. Pochi giorni fa la decisione: il Castello è giusto che dal primo agosto, visto anche le presenze registrate in aumento, sia aperto al pubblico tutti i giorni. L’orario sarà dalle ore 9 alle 21, ultimo ingresso 19.30.
Sarà nostra premura continuare a garantire una visita piacevole in condizioni di sicurezza e nel rispetto di quanto previsto dalle norme anti-Covid.
Sempre dal primo agosto sarà possibile sostare nel punto di ristoro IL Terrazzo anche per mangiare qualcosa , in quanto esso non sarà più solo caffetteria come nelle prime settimane di riapertura, ma sarà operativo anche con spuntini , proprio come è sempre stato negli anni scorsi. Spero sia davvero di buon auspicio questo nostro cenno . Mi auguro davvero che ci si possa rimettere in carreggiata, onorando le grandi bellezze della nostra isola e non solo. L’augurio che si possa ritornare a viaggiare in libertà e spensieratezza, senza paure e ansie. La speranza che l’economia riprenda a girare per il verso giusto. E affinché ciò accada, ognuno di noi ha l’obbligo di fare la sua parte. La raccomandazione che oggi (più che mai) sento di voler fare è di essere rispettosi delle regole, di usare intelligenza per riuscire a convivere con la possibilità del ritorno del Covid 19. Solo con intelligenza e rispetto riusciremo a essere più forti del virus e non permettergli di metterci nuovamente con le spalle al muro” – così Giovanni Mattera.
E dopo la chiacchierata con Giovanni Mattera, possiamo solo concordare con il suo pensiero. Il Covid 19 è arrivato a colpirci con prepotenza, ci ha devastati, ha avuto la forza di sconvolgere le nostre vite. La paura, il non conoscere con precisione chi esso fosse, la sua origine. Tante domande , poche risposte. La prima volta ha vinto il Covid, ci ha messo in ginocchio, soprattutto perché eravamo impreparati. Oggi no. Oggi dobbiamo essere noi più forti. E per esserlo dobbiamo seguire in modo rigido le norme anti-Covid, dobbiamo cercare di non lasciarci sopraffare dalla paura perché si sa che è cattiva consigliera, e dobbiamo con forza e coraggio andare avanti, provare a riprenderci quella che era la nostra normalità , la nostra libertà, e cercare in ogni modo di superare questo momento di crisi .
E forse, a tal proposito , potremmo andare a braccetto con il pensiero del grande John Fitzgerald Kennedy: “La parola crisi, scritta in cinese, è composta di due caratteri. Uno rappresenta il pericolo e l’altro rappresenta l’opportunità”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui