fbpx
HomeStudenti al gelo? Spegniamo le luci di Natale e ripariamo le caldaie!

Studenti al gelo? Spegniamo le luci di Natale e ripariamo le caldaie!

Forio. Provocatoria proposta di Vito Iacono: chiesta la convocazione urgente della conferenza dei capigruppo e del Consiglio comunale

La denuncia de Il Dispari sulle caldaie spente alla Scuola media di Forio “Santa Caterina da Siena” e al plesso “Parroco D’Abundo” di Panza ha trovato una pronta reazione da parte del capogruppo de “Il Volo” Vito Iacono. L’idea che i ragazzi siano costretti a studiare al gelo quando era risaputo sin da marzo che le caldaie erano fuori servizio e fuori norma, giustamente suscita rabbia. Allora, poiché né il sindaco Del Deo, ne la consigliera delegata Conti, né l’arch. Lamonica si sono attivati per reperire i soldi necessari per adeguare e riparare le caldaie, Vito Iacono lancia una proposta provocatoria ma condivisibile, alla luce della situazione: spegnete le luminarie natalizie, cancellate gli eventi in programma e utilizzate quei fondi per riscaldare le aule dove studiano i nostri figli. «E’ una questione di civiltà», evidenzia. Se ci si attivasse con sollecitudine (cosa assai difficile a Forio…), si potrebbero iniziare gli interventi durante le festività, in modo che alla ripresa delle lezioni il problema sarebbe risolto o quasi.

E’ questo il contenuto della nota che il capogruppo de “Il Volo” ha indirizzato seduta stante al presidente del Consiglio comunale avv. Michele Regine, sollecitando una convocazione urgente della conferenza dei capigruppo e del consiglio comunale. Evidenziando: «Ritengo che i gruppi consiliari ed il Consiglio comunale debbano assumente iniziative importanti, per quanto di competenza, per dare indirizzi specifici agli uffici in ordine alla soluzione di una problematica che non è di un Paese civile.

In quella sede, se necessario, va condivisa la opportunità di rinunciare alle iniziative natalizie in programma e destinare le economie per la copertura finanziaria degli interventi indispensabili per riscaldare gli ambienti dove si formano e crescono i nostri piccoli concittadini».

Iacono conclude evidenziando la necessità che alla conferenza dei capigruppo partecipi anche il dirigente Lamonica, «affinché dia le giuste indicazioni in ordine alla tipologia di interventi da realizzare, al fabbisogno finanziario e, soprattutto ai tempi che occorrono, auspicando l’avvio dei lavori durante le festività natalizie».



Gli altri articoli
Related News
- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui