venerdì, Giugno 18, 2021

Spoglio infinito a Lacco Ameno. Pascale a +2, ma il 18 maggio nuovo round al Consiglio di Stato

In primo piano

Non finisce mai lo spoglio di Lacco Ameno e il disastro che hanno combinato quelli di “Pascale” nelle sezioni 3 e 4. Una cosa è certa, il ballottaggio e il famoso pari 1541 è un falso storico. Un risultato dovuto ad una serie di errori, sviste e manovre sbagliate.

In verità, chi scrive, crede che non abbiano saputo neanche imbrogliare e far vincere il loro candidato. La storia, racconta proprio questo.

Con oggi, possiamo dire che la conta in Prefettura è finita. Ma non lo spoglio. Dopo tutte queste ore con le mani nelle schede la sola certezza, in attesa delle decisioni del consiglio di stato è che sono stati riconosciuti 2 voti in più a Pascale. Uno della sezione 3, uno nella sezione 4. Due voti che avrebbero cambiato questa storia ma che, invece, i gli uomini di Pascale non avevano mai verbalizzato!

Già questo dato, al netto di ogni altra considerazione potrebbe chiudere la partita. Ma, lo spettacolo non è ancora finito. Il prossimo 18 maggio, martedì prossimo, il Consiglio di Stato dovrà esprimersi su un errore materiale sollevato dall’avvocato Gino Di Meglio. In ballo, infatti, ci sono 11 voti assegnati a Pascale nella sezione 3 che, nell’ordinanza del Consiglio di Stato, però, erano stati indicati nella sezione 4.

Quindi? Il Consiglio di Stato si esprimerà su questo ennesimo errore materiale a bisognerà tornare in Prefettura a controllare le schede della sezione 3, quella del presidente Trani.

La strada per la verità è ancora lunga. Molto lunga…

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

Forio, venerdì riapre l’Hub vaccinale di via Casale

Venerdì 18 giugno riprenderanno le attività della campagna vaccinale presso l’Hub di Forio (Palazzetto dello Sport in via Casale).Per...
- Advertisement -