venerdì, Giugno 18, 2021

Sistema Ischia. Vito Manna: “La giovane avvocatura é in forte crisi a causa dell’inefficienza del sistema giustizia ischitano”

In primo piano

L’avvocato Vito Manna, presidente dell’AGAI – Associazione Giovani Avvocati Ischia è intervenuto nel merito degli ultimi avvenimenti che hanno interessato il nostro palazzo di giustizia.

“Cari Colleghi – scrive Manna -, tralasciando le vicende personali di Colleghi (ai quali va la mia piena solidarietà) e Magistrati, per i quali gli organi preposti sono deputati a decidere, con la delibera del 05.05.21 della I commissione del CSM che propone il trasferimento del Dott. Polcari fuori dal circondario del Tribunale di Napoli, é venuta alla luce finalmente la volontà della Presidenza del Tribunale di Napoli sulle sorti della nostra ormai derelitta sede distaccata.

La proroga sancita dalla politica nel 2014 non è mai stata digerita ed è evidente che da allora nulla si è fatto per cercare di rendere efficiente l’Ufficio. Come ammesso dal Presidente del Tribunale, nel civile sono rimaste solo due unità, ormai da molto tempo. Per non parlare del Giudice di Pace rimasto per oltre 1 anno senza Funzionario con grave accumulo di provvedimenti da pubblicare. Sarebbe opportuno forse verificare di chi sia la responsabilitá di questo vuoto di organico cronico e per quali giustificazioni la sede distaccata di Ischia viene rifiutata o non accettata dai dipendenti del Ministero della Giustizia. Di questo si dovrebbe discutere, non di “litigiosità” del territorio. Che poi in base a cosa si dovrebbe misurare il grado di litigiosità? Sul numero di cause su numero di abitanti? Calcoliamo che a ischia d’estate arriviamo anche a quasi 300.000 presenze e confrontiamo il numero di cause con la media nazionale. Siamo chiaramente nella media e non la maledizione d’Italia.

In ogni caso non sono gli avvocati ischitani che decidono e organizzano le assunzioni nei Tribunali e non sono loro i responsabili se la macchina giudiziaria non funziona; non sono gli avvocati ischitani che determinano la litigiosità di un territorio, si fanno solo portavoce delle istanze dei loro cittadini, ma anche di chi, non isolano, lavora e produce reddito sull’isola. Tanto premesso, quello che mi preme mettere in evidenza è che da diversi anni ormai la giovane avvocatura é in forte crisi a causa dell’inefficienza del sistema giustizia ischitano. Una generazione di giovani professionisti rischia di scomparire e sono sempre meno i nuovi praticanti che si affacciano alla professione forense.

Credo di poter parlare a nome  dei giovani avvocati e non solo: non ci interessa una sede distaccata in condizioni disastrate, se deve essere soppressa, che ciò avvenga subito. Se però deve continuare ad esistere come giovane avvocato pretendo funzioni come tutti gli altri Tribunali, perché la mortificazione della nostra professione è arrivata al punto limite. È il momento di restare uniti per assumere le più opportune iniziative a difesa della nostra categoria e dei diritti dei cittadini. È in gioco il nostro futuro”.

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

Forio, venerdì riapre l’Hub vaccinale di via Casale

Venerdì 18 giugno riprenderanno le attività della campagna vaccinale presso l’Hub di Forio (Palazzetto dello Sport in via Casale).Per...
- Advertisement -