fbpx

«Sisma, niente riscossione forzata dei tributi fino al 31 dicembre…» Il pressing dell’Avv. De Siano per i terremotati di Ischia

Iniziativa. L’avv. Nicola De Siano chiede la proroga della sospensione. Già il commissario Legnini aveva espresso parere favorevole, ora la proposta è stata portata all’attenzione del segretario del Pd Letta

Must Read

Ugo De Rosa | Il prossimo 21 agosto saranno trascorsi ormai cinque anni dal devastante terremoto del 2017, ma la ricostruzione come è purtroppo ben noto e sotto gli occhi di tutti resta un miraggio. Intanto, però, come si sta verificando anche nel caso della cessata emergenza da pandemia, le misure che erano state adottate per andare incontro ai cittadini duramente colpiti dal sisma si sono affievolite, quando non sono addirittura cessate. E dunque i terremotati si vedono nuovamente recapitare avvisi di pagamento per i tributi e devono fare i conti con la riscossione forzata come tutti gli altri contribuenti. Una situazione insostenibile, alla luce anche delle successive crisi (pandemia prima e guerra in Ucraina di recente) che hanno ovviamente inciso maggiormente su chi già si trovava in difficoltà economiche: senza casa o con la propria azienda ferma.

Dunque senza alcuna possibilità di far fronte a questi onerosi esborsi. così l’avv. Nicola De Siano, da sempre in prima linea su questi temi, già all’assemblea pubblica con il Commissario alla Ricostruzione Legnini aveva avanzato la proposta di una proroga della sospensione della riscossione forzata almeno fino al prossimo 31 dicembre. E Legnini aveva apprezzato e condiviso quanto proposto da De Siano. Poi ieri mattina, a bordo del treno Milano-Napoli Nicola l’avvocato ha avuto un fortuito incontro con il segretario del Partito Democratico Enrico Letta. Quale migliore occasione per rinnovare la richiesta e chiedere un supporto concreto per i terremotati di Casamicciola, Lacco Ameno e Forio? Dopo questo incontro, che a quanto pare è stato incoraggiante, l’avv. De Siano ha formalizzato il tutto mettendolo nero su bianco e inviando al segretario del Pd la Pec che pubblichiamo di seguito, che ha come oggetto appunto «Richiesta proroga sospensione della riscossione forzata dei tributi, nei comuni colpiti dal sisma del 21 agosto 2017 fino al 31.12.2022».

Scrive De Siano: «Il D. L. n. 109 del 28.09.2018 all’art. 35 comma 1 ha sospeso, nei comuni (di Casmicciola Terme, Lacco Ameno e Forio) colpiti dal sisma del 21 agosto 2017, la riscossione forzata dei tributi fino al 31.12.2020. La legge n. 178 del 2020 (legge di bilancio), all’art 1 comma 1094 ha prorogato la sospensione al 31.12.2021. Nei Comuni interessati dal sisma, la crisi economica ha colpito duramente famiglie (molte mono reddito) e aziende, infatti sono aumentati notevolmente i fallimenti e gli espropri.

Penso che la ratio normativa del Decreto 109 e successive modifiche, doveva esser quella di permettere alle popolazioni terremotate di “rimettersi in carreggiata”, riprendendo successivamente il pagamento dei tributi, concedendo a tal fine tre anni di sospensione dalla riscossione forzata. La pandemia dovuta al Covid ha annullato, a mio modo di pensare il 2020 e 2021, quali anni di ripresa economica per le popolazioni terremotate.
Pertanto richiedo una proroga della sospensione della riscossione forzata, per i Comuni di Casamicciola Terme, Lacco Ameno e Forio almeno fino al 31.12.2022. Resto in attesa di un gentile riscontro».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Ischia, arrestati due spacciatori: 103 dosi di cocaina per il mercato di Forio

Ieri sera gli agenti del Commissariato di Ischia, durante il servizio di controllo del territorio, hanno notato, presso lo...