Sisma e ricostruzione pubblica. Schilardi scrive al tavolo tecnico per il Piano Chiese: “Summit in remoto venerdì 5 giugno“

0

Nel merito Ordinanza n. 11 del 17 febbraio 2020 “approvazione quadro degli interventi da
effettuarsi sulle chiese e sugli edifici di culto di proprietà di enti ecclesiastici civilmente riconosciuti danneggiati a seguito degli eventi sismici dell’isola d’Ischia il commissario per la ricostruzione Carlo Schilardi ha convocato una “Riunione tecnico operativa“. Un incontro con i rappresentanti del Mibact, la Soprintendenza, la Diocesi di Ischia ed i sindaci dei tre comuni del cratere sismico di Ischia.

“In riferimento alle attività previste nell’ordinanza commissariale n. 11 del 17/02/2020. in
attuazione all’art. 26 del D.L. 109/2018, è convocato un incontro il giorno venerdì 5 giugno p.v. alle
ore 11.00, finalizzato a verificarne lo stato dell’arte, analizzare eventuali criticità e definire proposte
per un rapido quanto efficace prosieguo- scrive il Schilardi annunciando che non ci saranno incontri fisici ma via Skype- Si comunica che la riunione non si svolgerà in presenza, bensi da remoto su piattaforma Skype e pertanto le SS.LL. saranno contattate nei prossimi giorni e pregate di fornire un contatto da
utilizzare per il collegamento“.

Insomma siamo nella fase di programmazione ed è proprio il caso di dire che “Dio“ assista il cratere di Ischia e ci metta la mano per avviare finalmente una ricostruzione che stenta a partire, lasciata all’autodeterminazione ed all’incapacità del singolo e delle professionalità locali. Scaricata sulle spalle di chi ha già perso tutto e non riesce a sopravvivere figurarsi rincorrere l’inutile burocrazia. Assurdo! Come assurda è la logica politica governa tutta questa follia chiamata “Ricostruzione“ .

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui