Sindaco, che guaio hai combinato con l’ENI? Vincolo all’esproprio si, vincolo all’esproprio no

0

Gaetano Di Meglio | Mentre a Piazza degli Eroi si sta compiendo il delitto perfetto, la convocazione del prossimo consiglio comunale ci consente di porre qualche domanda al sindaco di Ischia.
Certo, ad Enzo piacerebbe tutta gente come Giustina o come Mizar o come qualche altro che fanno finta di non vedere, o che non vedono (è lo stesso) e così può continuare a fare i fatti che gli pare e piace.
Il prossimo civico consesso, infatti, dopo il bilancio e dopo le poltrone dovrà discutere del punto all’ordine del giorno che riguarda i “Lavori urgenti per la sistemazione idrogeologica di Via Tirabella in Località Pilastri nel Comune di Ischia. Approvazione progetto esecutivo. Adozione della variante al PRG. Apposizione del Vincolo preordinato all’esproprio”.
Ops, come mai per i lavori di Via Tirabella c’è bisogno dell’ Apposizione del Vincolo preordinato all’esproprio? Vuoi vedere che a Piazza degli Eroi, lo scherzetto è stato studiato a tavolino.

Lo scorso dicembre, infatti, avevamo scritto queste parole: “Il sindaco in consiglio comunale ha detto che tutto questo (l’apposizione del Vincolo preordinato all’esproprio, ndr) non serve e che, essendoci l’accordo con l’Eni tutto questo viene saltato a piè pari. La norma è norma. Se il comune ha sbagliato la procedura e l’Eni, tra 2 anni o 10 anni o 15 anni o 20 anni o 37 anni rivendicherà che «l’avviso dell’avvio del procedimento» non gli è stato comunicato che succederà? Ridiamo tutto indietro? E se nel frattempo ci sono altri diritti su quella proprietà che oggi si “espropria” ignorando alcuni passaggi della norma che succede?
Era novembre. Il comune ha fatto i pass che doveva fare e, volendo pensare con un po’ di malignità non vorremmo che, alla fine, questa errata manvora poi mettere l’ENI nelle condizioni di rivendicare altre somme.
E’ noto in paese, infatti, che l’Eni abbia rifiutato offerte di oltre 600 mila euro per la cessione del terreno. Non vorremo che qualche cattivo amministratore abbia pensato di fare qualche magheggio che, prima o poi, pagheremo noi ischitani dovendo sborsare altri danari all’Eni.

Ma l’apposizione del vincolo preordinato all’esproprio ci vuole o non ci vuole?
Il sindaco risponderà o farà finta di niente? Non importa. Ricordiamoci, nel frattempo, la norma.
Con l’entrata in vigore del d.P.R. 8 giugno 2001, n. 327 («Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di espropriazione per pubblica utilità»), il vincolo preordinato all’esproprio è divenuto un elemento imprescindibile della procedura espropriativa: esso rappresenta, infatti, l’atto con il quale si dà avvio al procedimento ablatorio. L’art. 8 T.u. espr. sancisce che «il decreto di esproprio può essere emanato qualora: l’opera da realizzare sia prevista nello strumento urbanistico generale, o in un atto di natura ed efficacia equivalente, e sul bene da espropriare sia stato apposto il vincolo preordinato all’esproprio; vi sia stata la dichiarazione di pubblica utilità; sia stata determinata, anche se in via provvisoria, l’indennità di esproprio». In mancanza della previa apposizione del vincolo preordinato all’esproprio, dunque, l’espropriazione è illegittima. Alla luce del nuovo ruolo assunto dal vincolo espropriativo, il legislatore ha previsto, inoltre, l’obbligo per l’Amministrazione procedente di comunicare l’avvio del procedimento di apposizione del vincolo al fine di consentire al proprietario dell’area da vincolare di opporsi a quest’ultimo. Ai sensi dell’art. 11, comma 1, T.u. espr. infatti, «al proprietario, del bene sul quale si intende apporre il vincolo preordinato all’esproprio, va inviato l’avviso dell’avvio del procedimento»

Questo avverrà per i lavori urgenti per la sistemazione idrogeologica di Via Tirabella in Località Pilastri nel Comune di Ischia dopo l’approvazione progetto esecutivo e l’adozione della variante al PRG. Chissà che non doveva essere apposto anche a Piazza degli Eroi. Chissà che guaio avete combinato…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui