Siamo pronti al cambiamento? | #4WD

Daily 4ward di Davide Conte del 29 marzo 2020

0

Domattina sarò costretto ad andare a Napoli per una indifferibile visita medica e da qualche minuto sto analizzando la situazione dei trasporti marittimi che, comprensibilmente e giustificatamente, ci riporta indietro nel tempo a quando le corse di aliscafi e traghetti si potevano contare sulle dita di una mano.

Per essere puntuale alle ore 9.00, opterò per la nave Medmar da Ischia a Pozzuoli delle 6.20, partendo con il motorino per raggiungere Napoli e, al termine, imbarcare da Porta di Massa con la nave Caremar delle 10.45. Non ci sono alternative più comode (ribadisco, com’è giusto che sia in un periodo del genere), tenuto conto che sono appena quattro le corse andata/ritorno garantite dalla Medmar sulla linea di Pozzuoli, unica a collegare Ischia alla città flegrea; mentre la Caremar, di converso, copre da sola la tratta di Napoli con tre corse aliscafo e tre traghetto andata/ritorno. Alilauro e Snav, invece, offrono rispettivamente due e quattro corse andata/ritorno, rispettivamente da/per Ischia e Casamicciola. Va inoltre considerato che l’ipotesi del motorino è l’unica che può garantirmi gli spostamenti in terraferma, vista la scarsità di taxi e mezzi pubblici, in modo da rispettare alla perfezione la già risicata tabella di marcia che mi attende.

Una riflessione sorge spontanea: credo che molto presto impareremo a fare i conti con un notevole ridimensionamento dei nostri ritmi quotidiani; un cambio di passo che andrà oltre le limitazioni del momento e la cui durata non sarà affatto breve. Molte cose non saranno più come prima e andranno ridisegnate, insieme alla vita di ciascuno di noi; e solo in una fase del genere riusciremo a capire se vivremo meglio o peggio di prima, se la nostra capacità di rimetterci in discussione, insieme alle nostre famiglie, al nostro lavoro, alle nostre abitudini, alle nostre passioni, terrà botta allo scenario post-apocalittico che sembra attenderci dietro l’angolo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui