martedì, Aprile 13, 2021

Settimana corta sì o no? A Lacco la maggioranza non vince…

In primo piano

 

Polemiche tra genitori degli alunni di scuola elementare e media a Lacco Ameno, sulla settimana corta. Un tema che in passato aveva già arroventato il clima anche in istituti scolastici di altri comuni. E lo stesso sta accadendo all’ombra del Fungo. Stavolta, secondo quanto riferito da un genitore, c’è chi non rispetta il principio democratico che è la maggioranza a vincere. In pratica, mercoledì della settimana scorsa il dirigente scolastico Barbieri ha consegnato un modulo per effettuare un sondaggio tra i genitori, allo scopo di conoscere chi fosse favorevole alla settimana corta.
Tutti i genitori degli alunni di elementari e medie hanno riconsegnato i moduli venerdì scorso e il risultato del sondaggio è stato il seguente: 172 sì (favorevoli alla settimana corta) e 118 no (contrari). La maggioranza, dunque, sia pure non schiacciante, preferisce non mandare i figli a scuola il sabato con un prolungamento dell’orario negli altri giorni.
Tutto bene? Macchè! Chi ha perso non si è arreso, cercando di annullare il risultato ricorrendo a leggi e “codicilli”. «In seguito all’assemblea dei rappresentanti di istituto – riferisce sempre un genitore – tra cui qualche mamma avvocato la questione è stata messa sul piano giuridico. In poche parole, le modalità del voto non sarebbero valide».
La settimana corta tornerebbe dunque in discussione, ma a tantissime mamme questo non va giù e sono pronte a scendere sul sentiero di guerra. «Ma allora la nostra opinione non conta?», si chiedono. E chiaramente non ci stanno. A che serve un sondaggio se poi non si vuol tenere conto del risultato?
Non resta che attendere le prossime puntate di uno scontro che rischia di arroventarsi.
www.ildispari.it

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

Carmine continua pericolosamente lo sciopero della fame. I cresimandi si assembrano in cattedrale e non perdono il vizio

Gianni Vuoso | Quanti interventi, quante parole, quante decisioni assurde e discutibili. Viene voglia solo di restare in silenzio...
- Advertisement -