lunedì, Marzo 8, 2021

Sempre per Lacco ameno: “Ecco le nostre proposte all’amministrazione sulle scuole”

In primo piano

Il saltino. Paura delle dimissioni: Gianluca Trani passa in maggioranza come Antonio e Antonello. Da semplice consigliere comunale

Gaetano Di Meglio | Termina la crisi politica di marzo del comune di Ischia. Gianluca Trani passa da “Ischia...

La “messa” in sicurezza è finita, aprite in pace la “Parrocchia” di Casamicciola

Il comune preme sulla Curia per restituire al culto il sacro luogo. L’occasione è data dalle imminenti festività pasquali. Castagna tuona:“Non posso esimermi dall’informarVi che nulla osta all’utilizzo dell’immobile, pertanto a partire dal 15 marzo 2021 sarà cura del comune assicurare l’apertura della Basilica tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 13 esclusi il sabato e la domenica, salvo ulteriori disposizioni“

Enzo Ferrandino: “Non ci interessa una operazione zeppa”

Il sindaco azzera i malumori dei suoi e liquida l’apertura di Ottorino Mattera: “apriamo alle forze responsabili”. Una buona “valutazione” per Gianluca?

Comunicato stampa | Dato il momento storico, per l’ennesima volta ci ritroviamo a svolgere il nostro ruolo in modo attivo e costruttivo. Per questo motivo, abbiamo portato delle proposte all’amministrazione comunale, con la quale ci auguriamo di avere un confronto il più produttivo possibile.

Abbiamo la necessità che la scuola a Lacco Ameno riprenda quanto prima per le classi della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado. Gli studenti hanno bisogno di socializzare e da troppo tempo sono tenuti lontani. Mandarli tutti a scuola in presenza è la priorità, i giorni alterni, in mancanza di strutture, sarebbe il male minore
Per far tornare i ragazzi in presenza a scuola è fondamentale monitorare insegnanti e personale scolastico almeno settimanalmente. Questi ultimi dovrebbero avere la possibilità di fare anche solo un tampone rapido. Pertanto bisognerebbe stanziare le somme necessarie e convenzionare i professionisti a cui affidare il monitoraggio delle suddette scuole.

Tutti gli immobili nella disponibilità del comune devono essere valutati per uso scolastico, in quanto l’istruzione è una priorità della nostra comunità. Ad esempio, presso villa Gingero’ sarebbe possibile attrezzare quattro aule 4 in tempi rapidissimi.
Altro esempio: il museo di Angelo Rizzzoli potrebbe essere momentaneamente spostato alle spalle della biglietteria di villa Arbusto e al suo posto sarebbe possibile allocare altre aule. Infine, anche il trasporto scolastico potrebbe essere migliorato coinvolgendo i tassisti. Prendiamoci cura di Lacco Ameno, partendo dai più giovani.

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

Riflessione sul Venerdì Santo, il grido di dolore de “I Ragazzi dei Misteri”

Con chiarezza e frasi dirette "I Ragazzi dei Misteri" illustrano la situazione in cui vive l'associazione e le prospettive...
- Advertisement -