Scuola, la protesta isolana conquista Piazza Matteotti. Ancora promesse da Marrazzo (se ne approfitta dei ragazzi?)

0

Il venerdì degli studenti di Ischia. Ieri, 24 gennaio, circa 300 studenti delle scuole superiori dell’isola d’Ischia hanno organizzato un corteo nella Città di Napoli per sensibilizzare gli amministratori della Città Metropolitana, responsabile dell’edilizia scolastica superiore, alla risoluzione, immediata, dei gravosi problemi dell’edilizia scolastica sull’isola d’Ischia.

La manifestazione, molto ben organizzata e scortata sia dalle Forze dell’Ordine, sua da un servizio d’ordine organizzato dagli studenti stessi, ha vissuto due momenti. Il primo, un corteo da Calata Porta di Massa a Piazza Matteotti con partenza alle 12 e arrivo alle 13.00 circa e il secondo, invece, un incontro con l’avvocato Marrazzo.

La stragrande maggioranza dei presenti alla manifestazione era composta da studenti del Liceo Statale Ischia, un gruppo di ragazzi dell’Istituto Cristofaro Mennella e un gruppo dell’Istituto Telese in rappresentanza degli istituti che soffrono, a differenza del Mattei, di gravissimi problemi strutturali e logistici. Problemi atavici che la Città Metropolitana continua a trascinare nella soluzione.

Gli studenti, ben guidati dai propri rappresentanti d’istituto (Fabio Pilato, Stefano Di Meglio e Noemi Mazzella per il Liceo Ischia, Alessandro Impagliazzo,  presidente commissione edilizia della consulta, per il Mennella; Ivan Zavota e Michele Andreani per il Telese) hanno accolto anche una rappresentanza di genitori che hanno preso parte al corteo pacifico ma incisivo che si è snodato per le vie della città intonando cori che hanno sottolineato la richiesta dei liceali a non essere “isolati”.

Nonostante fosse previsto per le 15.00, l’incontro con il biondo avvocato metropolitano (sempre sensibile alla passerella isolana) si è svolto subito all’arrivo degli studenti.

Il summit tra studenti e amministratori è durato circa un’ora e mezza e ha trattato tutti i punti all’ordine del giorno. Gli studenti hanno ben argomentato ed elencato tutte le problematiche dell’edilizia scolastica dei singoli istituti. Marrazzo, invece, coinvolgendo i diversi servizi della Città Metropolitana, ha cercato di rispondere, caso per caso, alle richieste degli studenti isolani.

LE problematiche

PLESSO DI LACCO AMENO LICEO STATALE ISCHIA

Dopo il sopralluogo avvenuto mercoledì, ai genitori e agli studenti presenti, il plesso non è sembrato ancora in condizioni di essere avviato ad una normale attività scolastica. Nel Plesso di Lacco Ameno sono stati svolti diversi lavori: dalla demolizione e rimozione degli intonaci pericolanti dei cornicioni dei muri perimetrali esterni all’impermeabilizzazione verticale dei muri perimetrali del lastrico. Il dott. Marrazzo ha telefonato diverse persone coinvolte a capo dei lavori che hanno garantito la messa in sicurezza della struttura. Ovviamente gli studenti e i genitori, titubanti, hanno mostrato le foto e pare che le problematiche emerse dalla visione delle foto siano tutte risolvibili in poco tempo, previa immediata revoca ufficiale dell’interdizione del plesso da parte dei tecnici del Comune di Lacco Ameno.

DOPPI TURNI ISTITUTO TELESE E AULE INAGIBILI

I rappresentanti del Telese hanno ampiamente descritto i disagi che da anni subiscono a causa dei doppi turni e richiesto una soluzione definitiva. Hanno segnalato diverse problematiche del plesso ed in particolare alcune aule inagibili. Tramite diverse telefonare, il dott. Marrazzo ha segnalato a chi di dovere.

ACQUISIZIONE “VERTICALE” POLIFUNZIONE E RISOLUZIONE DEFINITIVA DEGLI SPAZI DEL LICEO STATALE ISCHIA

Da anni il Liceo Statale Ischia richiede l’acquisizione della parte del Polifunzionale definita “Verticale” da parte della Città Metropolitana di Napoli, azione possibile e per la quale già lo scorso anno pare siano stati stanziati fondi. La possibilità di acquisizione è stata comunicata ufficialmente dal Comune di Ischia alla fine del mese di ottobre 2019. Per questa ragione non ci sono stati i tempi burocratici per poter avviare la macchina amministrativa. Il dott. Marrazzo si è impegnato a comunicare dopo la chiusura del bilancio 2019 (previsto per fine febbraio), l’immediato avviamento dell’acquisizione della “Verticale” del Polifunzionale. Tale acquisizione dovrebbe avvenire entro giugno 2020 e i lavori dovrebbero essere completati per settembre 2020.

La riunione ha lasciato tutti soddisfatti. L’avvocato Marrazzo non ha dubbi e ha preso un impegno serio con gli studenti. IL liceo Statale Ischia avrà, già dall’anno scolastico 2020-2021 un plesso unico. Per l’avvocato, infatti, l’acquisizione della “verticale” è una pratica già chiusa.

L’incontro, che a detta dei partecipanti è stato concreto e pratico, ha visto gli studenti fiduciosi. Questa volta, dopo anni di lotte, manifestazioni e scioperi, c’è chi è pronto a dirsi in dirittura d’arrivo e che la soluzione definitiva, almeno per il Liceo Statale Ischia, è vicina.

I lavori si sono conclusi con la promessa di un continuo aggiornamento e un ulteriore incontro a febbraio 2020 dopo la chiusura del bilancio 2019.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui