fbpx

SCONTRI BARANESI. Scintille al primo consiglio sull’elezione del “presidente”

Di Scala: “Nomina scandalosa. Era un contentino” Vacca: “ Mi spiace per loro. Sarò garante del consiglio”

Must Read

Gaetano Di Meglio | Mercoledì sera, alle 20.00, si è tenuto il primo consiglio comunale dell’era Dionigi II. Un consiglio comunale, dai toni bassi e dall’ordine del giorno facile che, però, non ha fatto mancare il suo lato “croccante” per usare una parola adatta agli chef e alle ricette.
Da una parte Dionigi Gaudioso che tira per la sua strada, dall’altra una coriacea e “carica” Maria Grazia Di Scala che ha deciso di andare fino in fondo e fare sul serio opposizione.
Il consiglio comunale è iniziato con un minuto di raccoglimento in memoria di Cassandra Mele e poi, veloce, il segretario Maria Grazia Loffredo con uno sfavillante manicure, ha guidato le varie “elezioni” delle commissioni.

Sui canali social, sia Gaudioso sia la Di Scala hanno raccontato il rispettivo consiglio.
“Ieri sera – scrive Gaudioso -, presso l’Auditorium di Barano, si è tenuta la prima seduta del Consiglio comunale neo-eletto. I lavori consiliari sono stati preceduti da un minuto di silenzio in memoria di Cassandra Mele, giovane ragazza scomparsa prematuramente in seguito ad un tragico incidente stradale. Tra l’altro, l’organo consiliare ha preso atto della composizione della Giunta, che resta confermata rispetto al precedente mandato, con l’Avv. Raffaele Di Meglio Vice Sindaco e, quali Assessori, l’Ing. Sergio Buono, l’Avv. Daniela Di Costanzo e la Dott.ssa Emanuela Mangione. Oltre agli altri adempimenti di rito, il Consiglio ha eletto il suo Presidente, nella persona dell’Arch. Alessandro Vacca, a cui vanno le mie congratulazioni per la nomina”.

Di tono diverso, invece, il commento di Maria Grazia Di Scala: “Dopo il primo consiglio comunale – scrive la “capogruppo” Di Scala – ringraziamo il Sindaco per aver accolto la nostra proposta di costituzione di una commissione consiliare per la sicurezza stradale, necessaria per la raccolta delle segnalazioni e – ci auguriamo- per la risoluzione dei problemi legati alla circolazione e viabilità. Per il resto nulla di nuovo: giunta confermata, presidente del consiglio pure (abbiamo ribadito, prima di abbandonare l’aula, l’inutilità e il dispendio di questa figura in un comune come il nostro, ove costituisce un irrilevante “contentino”). Prendiamo atto che la rimozione della passeggiata in cemento armato sulla spiaggia dei Maronti non è in programma, e che non è stato consentito affrontare il problema del ripensamento del sistema di raccolta dei rifiuti, a nostro avviso fallimentare, perché “non è all’ordine del giorno sennò facciamo mezzanotte”. Programmi tanti. I fatti – conclude – non so se li vedremo, e con quali priorità”
Nel frattempo, lo scontro consiliare replicherà martedì 5 luglio sempre alle 20.00 per un nuovo consiglio comunale.

DI SCALA: LA NOMINA DI VACCA E’ SCANDALOSA. ERA UN CONTENTINO”
In un’intervista più lunga che pubblichiamo domani, la Di Scala risponde nel merito della nomina del Presidente del Consiglio comunale e accende i toni: «E mi collego anche alla domanda precedente. Innanzitutto l’assoluta chiusura su alcuni argomenti. La nomina del presidente del Consiglio io la trovo “sca-nda-lo-sa” e lo dico a chiare lettere e sillabe. E’ stato il contentino nel 2018 e hanno messo mano a modificare lo statuto comunale con una complicazione sul BURC il 30 giugno, nel 2017, all’indomani delle elezioni amministrative di 5 anni fa per istituire una figura completamente inutile che si limita a firmare le convocazioni del Consiglio comunale che vengono predisposte da altri e a dire a me o al sindaco, a Virginia o Piera e ad altri consiglieri, di prendere la parola. Abbiate pazienza, un po’ di serietà. Figure istituzionali siffatte servono in comuni numerosi dove ci sono tanti gruppi, dove serve mettere d’accordo, dove ci sono equilibri da ricercare. Qui siamo due gruppi consiliari, quattro consiglieri di minoranza e loro seduti di fronte, che alzano la mano a comando. Abbiate pazienza, è una figura inutile. E’ retribuita e quindi sicuramente è servita a qualcosa. Se allora è servita a qualcosa, anche in questa consiliatura servirà a qualcosa…

Barano, ecco la prima convocazione dell’era Alessandro Vacca: martedì 5
Con la nuova consiliatura – ma “vecchio” sindaco – arriva anche la prima convocazione del Consiglio comunale di Barano a firma del neo presidente arch. Alessandro Vacca.
Il civico consesso è convocato in seduta ordinaria per martedì 5 luglio alle ore 20.00 presso la sala consiliare temporanea, ospitata nei locali a piano terra della Scuola primaria Barano capoluogo in via Vittorio Emanuele.
Quattro i punti all’ordine del giorno, di cui i primi tre di natura prettamente finanziaria. Si inizia con l’approvazione del rendiconto della gestione anno 2021; quindi si passerà all’esame ed approvazione del bilancio di previsione per il triennio 2022/2024 e del Documento unico di programmazione (Dup) sempre per il medesimo triennio.
Al terzo punto l’intervento di somma urgenza alla località Maronti e la regolarizzazione della spesa nel rispetto della normativa vigente e contestuale approvazione della variazione di bilancio.
Si chiude con la ratifica della delibera di Giunta del maggio scorso per il conferimento della cittadinanza onoraria al Milite Ignoto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

I NUOVI PARROCI DI ISCHIA la roulette di Pascarella

Il Vescovo Pascarella ha deciso e ha cambiato! Carissimi, volendo provvedere affinché tutto il popolo di Dio, che vive nelle...
In evidenza

I NUOVI PARROCI DI ISCHIA la roulette di Pascarella

Il Vescovo Pascarella ha deciso e ha cambiato! Carissimi, volendo provvedere affinché tutto il popolo di Dio, che vive nelle...