sabato, Giugno 19, 2021

Scogliere del’Eliporto: stop a bagni, tintarella e sosta

In primo piano

Eliporto. Stop a Bagni e tintarelle sula scogliera. “No“ anche alla sosta nei pressi dell’elisuperficie. Con Ordinanza Sindacale N. 45 è stato infatti indetto il divieto di permanenza e sosta di persone e/o cose e animali sulla scogliera posta in vicinanza della piazzola Elisuperficie “Giovanni Paolo II”.

La disposizione in ordine alla necessità di operare presso la pista di atterraggio nel pieno della sicurezza. Infatti il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco già in passato ebbe a segnalare che lo spostamento d’aria dovuto alle eliche degli elicotteri di soccorso e di quelli privati in fase di atterraggio, ha fatto volare sedie ed ombrelloni della limitrofa spiaggia all’elisuperficie, provocando panico tra i bagnanti.

Anche la Società lo scorso gennaio, nel rinnovare l’autorizzazione n.677 dell’Elisuperficie “Giovanni Paolo II”, aveva formulato una serie di prescrizioni che fanno riferimento a quanto segnalato da taluni piloti circa la problematica ai fini della safety. Pertanto l’ente locale ha dovuto provvedere ad intraprendere tutte le azioni necessarie a garantire che le aree prossime alla piazzola e/o sotto i coni di avvicinamento e decollo siano mantenute costantemente libere da oggetti e/o persone ed animali così come previsto dall’Enac stessa.

In tal senso si è regolamentato e quindi inibita la permanenza e la sosta di persone e/o cose e animali sulla scogliera posta sul lato destro della piazzola (versante Casamicciola Terme). Ed in ciò è vietata la permanenza e la sosta di persone e/o cose e animali sulla scogliera posta sul lato destro della piazzola di atterraggio stessa. Mentre ala sinistra sarà cura ed obbligo dei concessionari provvedere ale cautele e alla necessaria messa in sicurezza dei lidi cosi come diposto con ordinanza del 2019.

I trasgressori saranno sanzionati, ai sensi di legge, con la sanzione amministrativa del pagamento da € 400 ad € 3.000; in caso di reiterata violazione della medesima disposizione, la sanzione amministrativa pecuniaria è raddoppiata da € 800 ad € 6.000.

- Advertisement -

6 Commenti

  1. L’elicottero ha fatto volare sedie e ombrelloni della spiaggia e quindi si vieta di prendere il sole sugli scogli dove non si possono mettere sedie e ombrelloni?
    Cosa può volare dagli scogli??
    Ma veramente questi politicanti non si vergognano???

  2. Poi attaccato all riporto troviamo una pedana ed un lido attrezzati. Ma finiamola con questi divieti demenziali, è l’eliporto che non rispetta alcuna norma.sulle distanze ne dalle strade ne dai fabbricati. Finché parlate, e ne dite di stronzate va bene ma poi quando le scrivete ne su bianco sulle ordinanze fate ridere i polli. POVERA ITALIA!

  3. Stiamo parlando di un servizio utilissimo che ci salva la vita perché Ischia da sola non potrebbe. Quindi tutto il rispetto per questo salvataggio. Ma dai commenti che ci sono stati si capisce che non tutti sono d’accordo. È una vita che passeggiando sul lungomare di Casamicciola in estate si notano persone che si godono quel posticino trovato sulle scogliere. Perché lo fanno? Semplice, ci sta a chi piace proprio, ci sta che le spiagge sono affollate e non trovi nemmeno un po di spazio, ci sta che gli stabilimenti ti chiedono una bella cifra che non tutti si possono permettere. I motivi sono tanti. Ora come ho detto prima per questo servizio ci vuole rispetto quindi non so se la richiesta è stata esagerata. Ma poi penso alla quasi libertà che l’essere umano sta avendo e mi chiedo, chi li fermerà?

  4. Aldilà della strada e della spiaggia, all’ elicottero serve un “corridoio” dove poter atterrare e decollare,
    se sulla sinistra dell’elisuperficie ci sono persone spiaggie ed ombrelloni sul lato destro dove ci sono gli scogli, DEVE PER FORZA DI COSE rimanere libero! Basta che i bagnanti con piccoli ombrelloni ed asciugamani si mettono 30 metri prima della piazzola (lato scogli) non c’è nessun problema di sorta.Ricordo agli smemorati (Francesco)che a Procida sono morte delle persone per un semplice lenzuolo che dalle mani del portantino è stato risucchiato dalle pale dell’elicottero ed e’ finito nel rotore!!! Una asciugamani potrebbe fare la stessa cosa! Le decisioni il comune non le prende a “cazzo di cane” sono ponderate,però c’è gente che non capisce e non vuole capire e nonostante tutto, imperterrita continua a farsi il bagno li! Se si deve “sacrificare ” una zona, meglio quel piccolo pezzo avanti gli scogli o il lido con piattaforme, ombrelloni e spiaggia libera?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

Traffico estivo, senso unico in via Tommaso Cigliano

Nuovo provvedimento di disciplina del traffico da parte del comandante della Polizia Municipale di Forio, stavolta per le aree...
- Advertisement -