Schiuma a Sant’Angelo, controlli guardia costiera e area marina: probabile fenomeno naturale

3


Nelle scorse ore sono state segnalate chiazze di schiuma a largo di Sant’Angelo d’Ischia, in prossimità delle spiagge dell’istmo. Attraverso un pronto intervento della Guardia Costiera di Ischia, al comando del tenente di vascello Andrea Meloni, e con il sostegno dell’area marina protetta “Regno di Nettuno” si è proceduto a un prelievo di campioni di acqua, già indirizzati alla stazione zoologica Anton Dohrn di Napoli, che provvederà nei prossimi giorni ad analizzarli. Un primo screening sembra tuttavia suggerire che possa trattarsi di un fenomeno naturale, un bloom algale stagionale che si registra in concomitanza con il surriscaldamento dell’acqua. Qualora dovessero invece emergere risultanze differenti, saranno utilizzate per l’individuazione dieventuali responsabili.
“Ancora una volta ci piace sottolineare la sinergia tra istituzioni, in questo caso l’area marina protetta e la guardia costiera, insieme al valido contributo dei cittadini che ci forniscono segnalazioni con sempre maggiore attenzione, a testimonianza di una crescente sensibilità verso i temi dell’ambiente”, spiega Antonino Miccio, direttore dell’area marina protetta Regno di Nettuno. “Il nostro invito resta quello di fare tesoro delle settimane del lockdown continuando a promuovere una cultura del rispetto per il nostro mare, che abbiamo visto, anche attraverso le foto della nostra campagna #LeMeraviglieDelleAreeProtetteAcasa, trarre beneficio dallo stop forzato delle attività antropiche”.

3 Commenti

  1. Gia’ in passato questo fenomeno era stato classificato come naturale.Ancor di piu’ adesso che le strutture ricettive e ristoranti sono chiusi,quindi non hanno colpe.

  2. No Mario vedi che qualcuno gia sta lavando e pulendo per riaprire a giorni! Tre mesi chiusi e nessun fenomeno e adesso un paio di giorni di aperture e gia parliamo di fenomeni di qua e di la! Magari questi criminali lo facessero in un paese con un sistema giudizario un po piu serio.

  3. Salve, posso pensar male? Stanno pulendo tutte le terme della zona, e naturalmente buttando in mare tutto quello che non serve, iniziando ad inquinare il mare come tutti gli anni, vedi a pochi metri la spiaggia dei maronti che una volta spesso una volta sempre , è quasi sempre coperta da una schiuma ra il bianco e il marrone.-

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui