fbpx

Ripensare un po’ Ischia. Sul serio | #4WD

Daily 4ward di Davide Conte del 31 luglio 2022

Must Read

Quando nel 2006, prima che l’Amministrazione Brandi venisse sfiduciata, incaricammo il dipartimento di economia del turismo della SDA Bocconi di Milano per l’audace progettazione ed implementazione di un sistema di qualità d’area qui ad Ischia, ci fu detto in anticipo che alla base di quel progetto avrebbe dovuto esserci una fortissima sinergia tra pubblico e privato, affinché i reciproci sforzi contribuissero a raggiungere quegli importanti obiettivi del rapporto tra domanda e offerta turistica e, soprattutto, tra popolazione residente e ospiti.

In una stagione come quella in corso, che fa registrare il tutto esaurito ad ogni livello e in cui un po’ tutti stanno incassando soldi con la pala, sono ansioso più che mai di capire quale sarà l’approccio (se mai ci sarà) dell’esperto Ejarque con la realtà ischitana e, soprattutto, con la cecità di certi amministratori pubblici del Comune di Ischia. Non vedo l’ora di sapere cosa ne pensa, il guru spagnolo che spero di poter conoscere, dei compattatori puzzolenti che girano nell’asse viario centrale alle dieci del mattino o dei furgoni di “Ischia Servizi” carichi di sacchetti a cielo aperto e in pieno giorno. O ancora, della pretesa di indurre i tamarri al silenzio notturno con una campagna anche simpatica ma di discutibile effetto ed utilità, parallelamente a un’ordinanza che potrebbe pure avere un suo perché, salvo decadere nel momento in cui la pretesa è quella di chiudere i locali “così i balordi vanno a dormire”. Ed è così che succede che una giovane ischitana diretta al lavoro alle sei del mattino viene molestata da “un gruppo di ubriachi che l’ha terrorizzata strattonandola, insultandola e costringendola a vedere atti osceni. Su un corso principale e con altre persone che non hanno alzato un dito. So che le forze dell’ordine fanno quello che possono con le risorse che hanno ma stiamo letteralmente consegnando quest’isola in estate alla feccia della gente”(cit. Rocco Scotti da Facebook).

Chissà se verso la fine di settembre, con un po’ più di fresco, si potrà provare sul serio a ripensare un po’ Ischia…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

MAXIRISSA DA MOVIDA, ACCOLTELLATO FUORI AL NIGHT

I poliziotti grazie al sistema di videosorveglianza hanno potuto quantificare la partecipazione di 50 soggetti, tra “muschilli”, minorenni sparsi un po’ ovunque e tanti maggiorenni. La vittima è un casertano in vacanza sull’isola, ma dopo le cure dei sanitari è stato dimesso dal “Rizzoli”. Non ha potuto fornire informazioni utili per individuare il responsabile
In evidenza

MAXIRISSA DA MOVIDA, ACCOLTELLATO FUORI AL NIGHT

I poliziotti grazie al sistema di videosorveglianza hanno potuto quantificare la partecipazione di 50 soggetti, tra “muschilli”, minorenni sparsi un po’ ovunque e tanti maggiorenni. La vittima è un casertano in vacanza sull’isola, ma dopo le cure dei sanitari è stato dimesso dal “Rizzoli”. Non ha potuto fornire informazioni utili per individuare il responsabile