Riflessioni da quarantena: gli altri | #4WD

Daily 4ward di Davide Conte del 26 marzo 2020

0

Nell’epoca (a)social può sembrare anacronistico trattare un argomento del genere, ma in questi giorni scriverne diventa una specie di piacevole quanto malinconico atto dovuto per comprendere quanto Ischia stia arretrando su tale piano.

Fino a qualche anno fa, diciamo una quindicina, la nostra Isola era ancora teatro di una serie di disparati luoghi d’incontro, in cui gente d’ogni età era solita riunirsi piuttosto costantemente: gli argomenti non rappresentavano un problema, così come le modalità erano diverse, ma la finalità era unica: stare con gli altri. Col tempo, poi… maledetto progresso…

Mi viene in mente, dai racconti di mio padre, il Bar Diaz e la barberia Pollio al Porto; come dimenticare, ancora, la bottega di Nerone il falegname, dove si sprecavano i racconti di Totonno il carceriere e gli aneddoti con Peppe ‘e Zurullo… La stessa terrazza del negozio del Cavaliere Monti (il mio amato nonno materno Antonio), oggi lato destro dell’OVS, dove lui amava sedere nelle belle giornate con il suo tavolino, era pronta ad ospitare quotidianamente svariati passanti di diversissima estrazione sociale. E saltando ad epoche più recenti, la Comunità dei Giovani di San Pietro (tuttora abbastanza unita a distanza di quasi un quarantennio); il Cantiere Argita, dove la passione per la barca veniva coniugata allo sfottò costante tra diportisti, carpentieri e meccanici, in barba alla concorrenza. O il Bar Primavera al Macello: un tugurio, per carità, ma frequentatissimo a diverse ore del giorno per partitissime a carte e bigliardino e, cosa non da poco, per indimenticabili e ben studiati scherzi da prete. Senza per questo dimenticare gli stessi spalti del “Rispoli” e del “Mazzella” durante gli allenamenti dell’Ischia o la Bocciofila di Campagnano, così come contesti un po’ più “selezionati”, quali il Tennis Club Ischia di Salvatore Cosentino, il Taipy di Enzo Ungaro e lo Yacht Club al Bikini.

Aiutatemi a ricordarne altri, se volete!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui