Revoche misteriose… Il rup Gallo revoca senza spiegazione le determine per la gara N.U. di Serrara Fontana

0

Ugo De Rosa | Il rup, il responsabile della Polizia Locale di Serrara Fontana, ha revocato la determina a contrarre adottata a settembre per l’affidamento quadriennale del servizio integrato di igiene urbana (lotto 1) e del servizio di manutenzione ordinaria del verde e diserbo stradale (lotto 2). Dal testo della nuova determina non si evince però il reale motivo della revoca.

Il 4 settembre scorso il rup Vito Gallo aveva adottato due determine: la prima per l’affidamento dei servizi e la seconda per l’affidamento del servizio di pubblicazione dell’avviso relativo alla procedura di gara. Anche questa è stata revocata.
Una procedura di gara piuttosto sofferta e già oggetto di ripensamenti e di ritardi. Infine si era deciso di dividere il servizio in due lotti. Ma questa divisione era già contenuta nelle determine di settembre. Oggi Gallo scrive: «Tenuto conto che l’ Ente si avvale, per l’espletamento della gara di ASMEL Con sortile S.c.a r.1. e che in sede di gestione della procedura è emersa la necessità di procedere separando i lotti inizialmente riuniti in un’unica gara». Ma come detto questo era già pacifico.

Nella determina a contrarre si precisava anche: «Considerato che in sede di istruttoria del presente atto si è accertato che i servizi in argomento non sono offerti dalle Convenzioni Consip, ma si intende attivare una autonoma procedura con il proposito di poter conseguire un maggiore economia di spesa». E si determinava di avviare una procedura aperta in modalità telematica suddividendola appunto nei due lotti.
Gallo quindi si limita a spiegare che «nessun effetto è stato prodotto dai provvedimenti annullati in precedenza». Ma, come detto, non spiega i motivi della revoca delle due determine. Ulteriori ripensamenti dell’Amministrazione e dunque una ipotesi politica? Motivi strettamente tecnici? Si revocano le determine o si intende revocare la decisione di indire la gara? Oppure si tratta di una precauzione dovuta all’aumento dei contagi e a possibili nuove restrizioni? In questo caso, come già accaduto nei mesi scorsi in tutti i comuni, si tratterebbe di una sospensione. Mistero! In assenza per ora di una spiegazione, si possono azzardare solo ipotesi. Nei prossimi giorni, con la pubblicazione di qualche nuovo atto, sarà magari possibile risolvere il giallo…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui