Real Forio: lasciano Boria e Citarelli

0

Fino alla scorsa settimana aspettavamo novità societarie di un certo rilievo che avrebbero potuto consentire al Real Forio di fare un salto di qualità non indifferente, ma queste non sono arrivate e in casa biancoverde non si sono fasciati la testa. Anzi, il club foriano continua a far parlare di sé per una rivoluzione “silenziosa” in tutti i settori. Dalla prima squadra al vivaio, come la storica “unione” con la Scuola Calcio Torrione. Una riorganizzazione necessaria al fine di ottimizzare le risorse per far fronte ad un campionato dispendioso e difficile come quello di Eccellenza, ma anche per evitare sovrapposizioni ed incomprensioni. Lo zoccolo duro della società è rimasto, la virata su una squadra giovane è stata obbligatoria e, una volta che sono state fatte delle scelte, è palese che bisogna prendere delle decisioni in chiave tecnica. Dopo l’annuncio di Flavio Leo come allenatore della prima squadra e di Giovanni Iovine come direttore generale, alcune posizioni gioco forza andavano rivedute se non modificate. Così ieri il Real Forio ha comunicato di aver interrotto la collaborazione con Mimmo Citarelli (per due anni responsabile del settore giovanile) e con il d.s. Antonio Boria. «Il Real Forio 2014 comunica che in data odierna cessa la collaborazione con il responsabile tecnico del settore giovanile, Citarelli Domenico. La società tutta lo ringrazia per il lavoro svolto e l’enorme sforzo profuso in questi due anni – prosegue la nota affidata ai social – e per aver fattivamente permesso la cessione di due nostri allievi a squadre professionistiche. Ringraziamo altresì il signor Boria Antonio che lascia l’incarico di Direttore Sportivo per dedicarsi ad altri incarichi all’interno del settore giovanile». Tuttavia Boria rimane all’interno della società come dirigente.

Il patron biancoverde Luigi Esposito spiega i motivi di queste scelte: «Siamo davanti a dei cambiamenti in vista della nuova stagione. Antonio Boria ha deciso che vuole proseguire come allenatore di una squadra del nostro settore giovanile, ha intrapreso questa strada e si occuperà di una selezione della filiera. Con lui sono stato onesto: entrambi i ruoli non si potevano gestire. L’anno scorso è stata un’eccezione. Per me il settore giovanile è fondamentale, l’ho sempre sostenuto». Lo stesso Boria è già al lavoro col gruppo Mini Allievi provinciali che oggi pomeriggio incrocerà i tacchetti con i Giovanissimi di mister Catello Volo. «Sono contento di questa scelta, dopo aver sostenuto l’esame potrò dedicarmi anima e corpo al gruppo con cui ho iniziato a lavorare dalla passata stagione», chiosa l’ormai ex d.s. Boria.

Progetto nuovo, uomini nuovi. Il calcio è come un’azienda. «Quando arriva un allenatore diverso, inizia un progetto diverso e a volte bisogna adeguarsi – sottolinea Luigi Esposito –. Nessun problema con mister Citarelli, nella maniera più assoluta. E’ stata fatta una scelta. Due anni fa, quando ci fu l’avvicendamento nella parte finale del campionato con Isidoro Di Meglio, gli affidai la prima squadra. Quella scelta non la rifarei. Non sarebbe stata ammessa la presenza di un tecnico di quel livello. E’ come avere costantemente il fiato sul collo». Dunque Citarelli da oggi ritorna in pista: per una panca di categoria o continuazione in un settore giovanile? Lo dirà solo il tempo.

LAMARRA-SI’ – Vicinissimo l’acquisto del portiere Lamarra, che lascia Procida. Di ieri le conferme del jolly Vittorio De Luise e del difensore centrale Matteo Trani. Un altro ex Procida, Stani Mazzella, potrebbe firmare in giornata. Conferme anche per i vari Francesco Iacono, Boria e Fiorentino. Giuliano Castaldi dovrebbe rientrare dal prestito dal Barano.

G.S.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui