Real Forio, è notte fonda

0

Simone Vicidomini | Il Real Forio non riesce più a vincere.

I biancoverdi vengono ancora una volta sconfitti al “Calise”, subendo la quarta sconfitta consecutiva.

Questa volta a portare a casa i tre punti è la Sibilla che vince con un pesante 3-0. E’ davvero notte fonda per la squadra di De Siano che, dopo aver inanellato due vittorie nella nuova gestione, non riesce più ad uscire da un tunnel buio.

Una sconfitta che aumenta le possibilità di una retrocessione diretta, ma fa registrare anche una statistica preoccupante: per la quarta volta di fila, i foriani non vanno in rete.

Per una squadra che vuole salvarsi in maniera diretta o raggiungere i play-out, un handicap che pesa come un macigno. 

Se nelle prime giornate si era visto un Forio che in fase offensiva trovava la via del gol, anche in maniera fortunosa, nelle ultime uscite sembra che non riesca proprio ad essere incisivo sotto porta. Il match non ha visto una brutta prestazione della squadra isolana, ma soltanto nella prima frazione, per poi crollare nettamente nella ripresa. A sbloccare il risultato sono stati i bacolesi con un calcio di rigore di Costagliola alla mezz’ora di gioco, ma gli stessi prima avevano colpito una traversa con Illiano. Sul finire del primo tempo c’è da segnalare l’espulsione di mister De Siano dalla panchina per eccessive proteste nei confronti dell’arbitro. Nella ripresa, il copione impostato ad un certo punto dagli uomini di Illiano non è cambiato, tanto che la prima occasione creata dal Real Forio è giunta al 59’ con Galloppa che impegna Maione, bravo a nloccare in due tempi. Poco dopo gli ospiti hanno colpito nuovamente un legno con Battaglia. L’episodio clou della partita è giunto al 69’ con l’arbitro che ha concesso il secondo calcio di rigore per un fallo di mano di Trani (appena entrato), estraendo il cartellino rosso per il difensore. Tra le proteste eccessive dei foriani viene espulso anche Joof, con i locali che rimangono in nove uomini. Dagli undici metri a mettere a segno il 2-0 è Di Fusco. Nel finale è giunta anche la terze rete di Scarparo, bravo a dribblare un avversario e concludere dal limite dell’area. Nel corso dei minuti di recupero c’è da segnalare un episodio che potrebbe aprire scenari tutt’altro che positivi per il Real Forio: l’assistente numero uno dell’arbitro, all’altezza della linea mediana, si è quasi accasciato a terra, colpito da un componente della panchina locale. Mancava un residuo del tempo di recupero e quindi è assai probabile che il direttore di gara abbia fischiato la fine anticipatamente visto il grave episodio di violenza.LE FORMAZIONI – Il Real Forio ha dovuto rinunciare a Fiorentino ed Errico, fermi ai box per infortunio, con Esposito bloccato da un attacco febbrile. I biancoverdi sono stati schierati in campo da De Siano con un 4-3-3 che ha visto D’Errico a difesa della porta, la linea difensiva composta da Galloppa, Festa, Iacono e Di Meglio; centrocampo con Amabile (recuperato in extremis), Joof e Sorrentino, in avanti Migliaccio e Babù con De Luise al centro dell’attacco. Sul fronte opposto la Sibilla è stata schierata in campo da Illiano con questi 11: Maione, Fiore, Scarparo, Costagliola, Battaglia, Severino, Petrone, Valoroso, Illiano, Di Fusco e Majella. ILLIANO CHE TRAVERSA, COSTAGLIOLA DAL DISCHETTO – Prima del fischio d’inizio, è stato osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Pasquale Sportiello, venuto a mancare in settimana. Il primo squillo è dei padroni di casa. Al 6’, contropiede dei biancoverdi con Babù che va via in velocità, dal limite va alla conclusione ma è facile preda di Maione. Al 16’ bacolesi vicino al vantaggio: Illiano viene servito in area di rigore, conclude di prima intenzione con la sfera che si stampa sulla traversa. Al 20’ rispondono i locali con un tiro di Amabile, ma il tentativo è troppo centrale. 4′ dopo ci prova De Luise dal limite: conclusione alta. Alla mezz’ora, sugli sviluppi di un calcio d’angolo per i flegrei, Costagliola viene agganciato in area di rigore e l’arbitro fischia il penalty. Dal dischetto va lo stesso capitano ospite, che spiazza D’Errico e fa 1-0. Al 44’ viene espulso dalla panchina Nello De Siano per eccesive proteste (pochi minuti prima era già stato ammonito). La prima frazione termina sul risultato di 0-1 per la Sibilla. DOPPIO ROSSO, DI FUSCO RADDOPPIA – La ripresa si apre senza cambi. Al 56’, parata in tuffo di D’Errico su un colpo di testa di Battaglia sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Al 59’, si fanno vedere i foriani: contropiede ancora una volta con Babù che dal limite apre sulla sinistra per Galloppa che va alla conclusione ma Maione blocca a terra in due tempi. Al 62’ altro legno colpito dai flegrei con Battaglia, che ‘scheggia’ la traversa con una girata di testa. Al 69’, arriva la doppia doccia fredda per il Real Forio: calcio d’angolo battuto dagli ospiti dalla sinistra, colpo di testa di Battaglia con il pallone che carambola sulla mano di Trani, appostato sulla linea della porta; l’arbitro estrae il cartellino rosso al neo difensore da poco entrato in campo e concede il calcio di rigore. Tra le proteste dei foriani, viene espulso anche Joof con i locali che rimangono in nove. Dagli undici metri va Di Fusco che non sbaglia e trova il 2-0. SCARPARO TRIS – All’83’, Majella, lanciato in contropiede, penetra tra la retroguardia foriana, arriva a tu per tu con D’Errico e incredibilmente colpisce il palo. Al 87’ i flegrei mettono in ghiaccio il risultato: Scarparo, servito sulla trequarti, salta Sorrentino, conclude dal limite e il pallone termina alla sinistra di D’Errico. La partita termina sul risultato di 0-3 per la Sibilla Flegrea. In casa foriana si mastica amaro, di più per l’episodio di violenza accaduto negli ultimi scampoli di partita.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui