domenica, Giugno 20, 2021

Quel delfino neppure vota | #4WD

Daily 4ward di Davide Conte del 29 maggio 2021

In primo piano

Ancora una volta ieri, tornando dalla terraferma, la quantità di veicoli e passeggeri in arrivo ad Ischia da Pozzuoli era notevolissima e tutto lascia presagire che le ottime previsioni del tempo a cavallo del weekend porteranno anche oggi un afflusso non indifferente di turisti, al di là di quanto già arrivato anche da Napoli.

Ischia si sta lentamente risvegliando e, con lei, gran parte di alberghi, negozi, ristoranti e bar. Si intravede la famosa luce in fondo al tunnel, finalmente, ma resterà una stagione monca per molti. Prudentemente, le assunzioni vanno a rilento anche nei ruoli chiave delle strutture ricettive, perché in assenza di una programmazione è quasi impossibile determinare l’entità della domanda.

C’è chi, per un altro anno, non lavorerà affatto; così come tantissimi non riusciranno nuovamente a totalizzare i fatidici sei mesi per ottenere la NASPI. Da qui le difficoltà a reperire personale, anche tra quello “storico”, a causa del conseguente orientamento verso nuove e più sicure (e remunerative) collocazioni, di cui Vi ho già parlato qualche settimana fa.

Resta un punto fondamentale: al di là di qualche sparuto cartello pubblicitario affisso a Napoli con un laconico “ISCHIA COVID FREE” e l’ottima ripresa della pubblicità nazionale DIMHOTELS che antepone -sempre gratuitamente- l’immagine dell’Isola intera alle proprie offerte alberghiere, continua a mancare la benché minima programmazione per ritrovarci pronti, a partire dal prossimo autunno, ad affrontare con la giusta visibilità ed altrettanta comunicazione su larga scala la stagione turistica 2022.

La piccineria degli amministratori locali si concretizza ancora una volta con interventi di piccolo cabotaggio (anche clientelare) sul territorio, come l’installazione della scultura metallica di un delfino al centro del Piazzale Aragonese a Ischia Ponte. Una scelta che nell’economia di un paese necessitante di un forte salto di qualità non toglie e non mette. Neppure voti per il 2022.

- Advertisement -

1 commento

  1. Caro signor Davide con la NASPI grazie a Renzi prendi la metà dei mesi che hai lavorato perciò 1o2o3o4o5o6 mesi non cambia niente fai la fame quando lavori e quando sei in NASPI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

DESIDERIO MUSTAKI’. Francesco Mattera: «Mi corteggiano come se fossi una diciottenne, ma non ho ancora deciso con chi schierarmi»

La campagna elettorale di Serrara Fontana. Il popolare tifoso della Ferrari contesto dal gruppo di Rosario Caruso e dal quello di Cesare Mattera
- Advertisement -