Quanto è vero questo documento? Il disastro firmato Trani nel voto di Lacco Ameno

0

Quello che sta portando alla luce lo staff di Giacomo Pascale è un vero e proprio disastro del voto di Lacco Ameno.

Un vero e proprio disastro firmato dal presidente del seggio numero 3, l’avvocato Sergio Trani. Una rincorsa di pezze a colori, di atti ufficiali e di “carte” che si auto annullano e che gettano un’ombra nera su tutto quello che è stato il voto di Lacco Ameno e che, domenica e lunedì prossimo, si dovrebbe chiudere con il ballottaggio.

Ieri pomeriggio, l’avvocato bocciato dal popolo di Lacco Ameno, Leonardo Mennella, ha mostrato un altro errore del presidente Trani. All’improvviso, con tutti i dubbi possibili del caso, esce fuori un altro errore firmato dal presidente della terza sezione. Questa volta, il presidente del seggio firma che nella sezione numero 3 hanno votato 452 persone.

E chi ci dice quale sia il vero errore? Quello del report da inviare per la partecipazione al voto o il verbale in cui si registrano i votanti della sezione 3?

Arriva, così, il 29 settembre, l’altro ieri, un altro documento. Un documento che non era pronto il 25 quando Pascale aveva sfilato in terraferma e annunciato di aver la prova schiacciante! Forse serviva qualche altro giorno per studiare cosa cambiare?

Ovviamente, come potrete ben immagine, questo documento lo ha in possesso solo la lista “Il Faro”, quella dei vergini di Lacco Ameno. E così, finalmente, scopriamo che nella sezione 3 hanno votato 852 persone e lo scopriamo in un documento che contiene altri errori e altre cancellature, basta guardare il disastro con il voto delle regionali.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui