domenica, Giugno 20, 2021

Pulizia degli scogli: così Plastic Free celebra l’amore per la madre Terra

In primo piano

Elena Mazzella | La Terra è madre, da essa veniamo e in essa torneremo e nella giornata dedicata alla festa della mamma ha prevalso, ancora una volta, l’amore per essa.
Domenica scorsa infatti, è stata organizzata dai referenti Plastic Free Onlus di Ischia Paolo Morgera e Alessandro Migliaccio con il patrocinio del Comune di Ischia, l’ennesima giornata dedicata alla raccolta rifiuti sul nostro territorio. Dopo le spiagge di Forio (la Chiaia e Cava dell’isola) e quella di S.Pietro ad Ischia, questa volta l’appuntamento per i tantissimi volontari accorsi è stato al piazzale Aragonese ad Ischia Ponte per la pulizia degli scogli antistante il Castello Aragonese.

Dopo il protocollo d’intesa firmato con il comune di Forio, anche il comune di Ischia diventa Plastic Free a seguito dell’accordo siglato la scorsa settimana tra l’ente comunale, rappresentato dal sindaco Enzo Ferrandino e dall’assessore all’ambiente Carolina Monti, e l’ass. Onlus Plastic Free, rappresentato da Paolo Morgera, che si prefigge di contribuire alla salvaguardia del pianeta sensibilizzando sempre più persone a rispettare la natura e l’ambiente. L’associazione, nata come realtà digitale, nei primi 12 mesi ha raggiunto oltre 150 milioni di utenti e oggi, con oltre 550 referenti in tutt’Italia, si posiziona come la più importante e concreta associazione in questa tematica e anche la nostra isola sta contribuendo, con un numero di volontari associati che aumenta a macchia d’olio.

Chiaro il messaggio che si vuole lanciare: avere cura della propria terra, perché essa è la nostra casa, che tutti noi condividiamo, come sottolinea Paolo Morgera:
“Con queste iniziative alle quali partecipano sempre più volontari tra giovani e adulti, vogliamo lanciare un appello a tutti gli isolani: avere cura del proprio territorio. Ischia è una bellissima isola, apprezzata in tutto il mondo da milioni di turisti, facciamo in modo quanto meno di tenerla più bella possibile anche nelle piccole cose. Ad esempio ognuno di noi si impegni a tenerla pulita e averne cura ad iniziare dagli spazi avanti le proprie abitazioni ma soprattutto impegniamoci tutti a non sporcare, tenendola pulita soprattutto dalla plastica. Ad oggi abbiamo siglato un protocollo d’intesa con i comuni di Barano e di Ischia, che si sono impegnati a sostenerci ed autorizzarci in tutte le iniziative di raccolta rifiuti. Speriamo presto di avere accordi con tutti gli altri comuni dell’isola, in modo che l’isola diventi “plastic free”.

E in riferimento alla raccolta rifiuti avvenuta nell’area circostante il piazzale aragonese e gli scogli del pontile che porta al Castello Aragonese, Morgera afferma: “Ancora una volta e’ stata una bella raccolta, anche se molto difficile da operare soprattutto sugli scogli. Abbiamo trovato e rimosso di tutto, dalla legna al vetro, dalla plastica, alle lattine, da rami di alberi a pezzi di barca e di canoe. Ho notato che nella zona alla quale ci siamo dedicati per la pulizia, mancano molti cestini per la raccolta (sul belvedere anche sul pontile) e a tal proposito voglio sollecitare l’amministrazione affinchè si provveda”.

Gli esponenti dell’associazione rivolgono un ringraziamento particolare al sindaco Enzo Ferrandino e all’assessore all’ambiente Carolina Monti per i dolci offerti, il bar Cocò per i graditi caffè, la salumeria Boccia e il Museo del Mare per i pnini. Ma in particolare si vuole ringraziare la presenza dei giovani ragazzi che iniziarono alcuni anni fa a sensibilizzare i cittadini verso la cura dell’ambiente fondando un movimento di volontariato, PlasticLess:
“Ci ha fatto molto piacere la collaborazione dei ragazzi di PlasticLess che alcuni anni fa hanno iniziato a sensibilizzare soprattutto i giovani e spero in una collaborazione attiva e costante verso tutte le nostre prossime iniziative. Il nostro intento è partire proprio dai giovani, essi sono il nostro futuro”.

Il gruppo Plasticless infatti è nato qualche anno fa dall’idea di alcuni teen agers con il medesimo proposito: contribuire a liberare l’isola dalla plastica sensibilizzando i cittadini a tenerla pulita.
“Nella giornata di ieri abbiamo raccolto un “mare di polistirolo” tra gli scogli ma anche oggetti di plastica come tubi, pattumiere, bottigliette di acqua e contenitori di detersivi” dichiara un esponente del gruppo, Domenico Gallitelli.
“Oltre a dare un’immagine positiva ai nostri coetanei, riteniamo che queste azioni attive di pulizia possano essere un monito rivolto alle persone che inquinano il nostro ambiente”.

Chiaro e lodevole il messaggio che Domenico e i suoi amici lanciano:
“Se ognuno di noi, nel suo piccolo, utilizzasse meno plastica i nostri mari sarebbero dei luoghi più vivibili e si potrebbe preservare la biodiversità.
Ringraziamo i volontari di Plastic Free e il comune di Ischia per questa giornata ecologica e speriamo se ne possano organizzare delle altre in futuro”.
E già si guarda al prossimo appuntamento con entusiasmo. La prossima raccolta rifiuti infatti è stata organizzata per il 30 maggio lungo la spiaggia dei Maronti con il patrocinio del comune di Barano.

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

DESIDERIO MUSTAKI’. Francesco Mattera: «Mi corteggiano come se fossi una diciottenne, ma non ho ancora deciso con chi schierarmi»

La campagna elettorale di Serrara Fontana. Il popolare tifoso della Ferrari contesto dal gruppo di Rosario Caruso e dal quello di Cesare Mattera
- Advertisement -