lunedì, Marzo 8, 2021

Propagandite: il male massimo delle nostre isole. Ecco l’ultima assurdità firmata Pascale

In primo piano

Il saltino. Paura delle dimissioni: Gianluca Trani passa in maggioranza come Antonio e Antonello. Da semplice consigliere comunale

Gaetano Di Meglio | Termina la crisi politica di marzo del comune di Ischia. Gianluca Trani passa da “Ischia...

La “messa” in sicurezza è finita, aprite in pace la “Parrocchia” di Casamicciola

Il comune preme sulla Curia per restituire al culto il sacro luogo. L’occasione è data dalle imminenti festività pasquali. Castagna tuona:“Non posso esimermi dall’informarVi che nulla osta all’utilizzo dell’immobile, pertanto a partire dal 15 marzo 2021 sarà cura del comune assicurare l’apertura della Basilica tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 13 esclusi il sabato e la domenica, salvo ulteriori disposizioni“

Enzo Ferrandino: “Non ci interessa una operazione zeppa”

Il sindaco azzera i malumori dei suoi e liquida l’apertura di Ottorino Mattera: “apriamo alle forze responsabili”. Una buona “valutazione” per Gianluca?

Per essere uno bravo, stando agli ultimi commenti del sindaco Pascale, dovrei spegnere il cervello e dirgli bello e bravo. Non ci riesco. Davvero.

Da pochi minuti il primo cittadino di Lacco Ameno ha diffuso questo comunicato: «Il comune di Lacco Ameno sta lavorando ad un grande progetto assieme ai Comuni di Bacoli, di Procida e di Forio. Nel week-end una nostra delegazione è stata accolta in modo eccezionale dall’Amministrazione di Bacoli, guidata dal Sindaco Josi Della Ragione. Pertanto, a giorni, firmeremo un protocollo d’intesa col quale chiederemo alla Regione Campania l’attivazione della linea marittima Torregaveta-Procida-Lacco Ameno. Lungo questa rotta intendiamo creeremo un circuito turistico, culturale e paesaggistico capace di attirare nuovi turisti. Quindi, intendiamo adoperare questo collegamento per congiungere le nostre attrazioni maggiormente rilevanti, tra cui siti archeologici e di interesse culturale (e, indirettamente, tutte le attività economiche connesse, dai ristoranti agli alberghi).»

E voi direte cosa c’è di male? Nulla se non fosse che abbiamo la maggior parte dei trasporti marittimi con traghetto verso Napoli sospesi da mesi, il trasporto dei rifiuti in terraferma che è un terno al lotto e che resta imprigionato nelle grinfie dell’armatore di turno, che il settore è in preda caos, che 80 studenti ischitani dovranno raggiungere Procida con una soluzione pezzotta dopo i tagli e le proposte. Capire la posizione di Josi Della Ragione (se resta ancora sindaco, visto i suoi standard) ma possiamo concedere ad un sindaco che da oltre un anno “gioca” con i colleghi e non riesce a bandire una gara per i trasporti speciali, di annunciare cose del genere? Ma dai!

Pascale, però, continua «Ma non saremo soli in questa avventura, perché il protocollo d’intesa sarà siglato anche con Forio e con Procida, E’ un mix esplosivo che farà fare molti passi in avanti al Comune di Lacco Ameno e, indirettamente, all’isola tutta. Siamo fiduciosi perché il Governatore Vincenzo De Luca e il Vicepresidente della Regione Campania Fulvio Bonavitacola hanno mostrato un notevole interesse all’iniziativa. Speriamo che il tutto si possa concretizzare quanto prima, mettendo a sistema la sensibilità istituzionale giusta e necessaria, così da mettere in rete questi Comuni e soprattutto i loro siti turistici e culturali. Generando, a cascata, un effetto dirompente sulle attività economiche dell’indotto».

Eh, avete capito il grande progetto lacchese? Esclude i comuni con i porti e quello dove ci sono sindaci che non vanno tanto d’accordo col Barone. Perché la Regione dovrebbe escludere da un collegamento del genere i porti di Ischia e Casamicciola? Perché non dovrebbe arrivare a Sant’Angelo? Perché questa nuovo collegamento che dovrebbe istituire la Regione Campania, non dovrebbe avere un respiro isolano e si deve, invece, fermare al circolo di primi cittadini che si incontrano nelle auto dei vigili urbani fuori alla Lucciola?

Stucchevole, assurdo, fuori tempo. La propaganda politica di certi modi di fare sono un danno, vero, ai nostri problemi.

Con quale credibilità potremo andare sui tavoli in Regione e chiedere rispetto per i collegamenti marittimi se poi, dalla finestra, arriva “uno di noi” che chiede, invece, una cosa diversa e meno prioritaria? Misteri.

p.s. E’ interessante sottolineare che la proposta che ha illustrato Pascale sia quella illustrata da Cecilia Prota in campagna elettorale.

- Advertisement -

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

Riflessione sul Venerdì Santo, il grido di dolore de “I Ragazzi dei Misteri”

Con chiarezza e frasi dirette "I Ragazzi dei Misteri" illustrano la situazione in cui vive l'associazione e le prospettive...
- Advertisement -