fbpx

Promozione. Procida, la capolista fa poker allo Spinetti

Must Read

Nulla da fare per il Procida contro la corazzata Santa Maria la Carità. Al ‘Mario Spinetti’, infatti, è la compagine biancazzurra ad imporsi con un risultato netto. L’esame Santa Maria la Carità, si sapeva, era difficile da superare. I ragazzi di mister Durazzo comandano la classifica e sin qui non hanno mai mostrato segnali di difficoltà. Il Procida, nonostante ciò, ha cercato di contrastare l’avversario e di giocare la sua partita. Dopo il minuto di silenzio osservato in memoria delle vittime del nubifragio che ha colpito l’isola di Ischia, sono gli ospiti a partire lanciati. Al 2’ D’Oriano prova a servire Talia, il quale da buona posizione svirgola la sfera.

Trascorrono centoventi secondi ed è ancora il Santa Maria la Carità a rendersi insidioso: D’Oriano pesca Farriciello, neutralizzato da un provvidenziale intervento di un difensore procidano. I biancazzuri continuano a tenere il pallino del gioco e si affidano a Talia, il cui tiro a giro si perde tra le braccia dell’estremo difensore avversario. Il Procida prova a creare qualche azione, ma nel giro di cinque minuti viene colpito da un uno-due micidiale. Al 13’, sugli sviluppi di calcio d’angolo, Apuzzo svetta più in alto di tutti e sigla il momentaneo 0-1. Tre minuti più tardi è Farriciello a capitalizzare l’assist di Talia. Al 23’ il Procida riesce immediatamente a rientrare in partita: Vanzanella controlla un lancio dalle retrovie e con uno scavetto fa fuori Inserra. L’ultimo sussulto della prima frazione di gioco è di marca sammaritana: Marasco serve Apuzzo, abile ad inserirsi tra le maglie biancorosse, ma la sua conclusione è murata dalla retroguardia locale.

La ripresa inizia con il Procida che preme sull’acceleratore, ma Inserra non si lascia cogliere di sorpresa ed evita guai ai suoi. Al 50’ la formazione ospite sfiora il tris: Talia salta il portiere del Procida e da posizione defilata fa partire un tiro allontanato sulla linea di porta. Dopo una fase di stallo, il Santa Maria la Carità trova la via del tris con Blasio. Al 70’Farriciello chiude definitivamente i giochi con un tiro che si infila in fondo al sacco. Con questo risultato il Procida, che deve recuperare la partita contro il Barano, scivola all’ottavo posto in classifica. L’obiettivo, ora, è quello di archiviare immediatamente il pesante ko e riprendere il cammino già dalla prossima sfida contro l’Agerola.

Il tabellino

PROCIDA-SANTA MARIA LA CARITA’ 1-4
Procida
: Lamarra, Calise (Gamba M.), Gamba. A, Muro, Minauda, Vanzanella (Visaggio), Aurelio (Paccone), Veneziano, Quirino, Costagliola. A, Costagliola. L. All.: Lubrano Lavadera
Santa Maria la Carità: Inserra, Fortunato (Russo), Gargiulo, De Caro, D’Oriano, Apuzzo (Apuzzo), Blasio (Falanga), Marasco, Formisano (Tarallo), Talia (De Simone), Farriciello. All.: Durazzo
RETI: 13’ Apuzzo (SMC), 16’ Farriciello (SMC) ,23’ Vanzanella (P) ,64’ Blasio (SMC), 70’ Farriciello (SMC)

foto ufficio stampa Santa Maria La Carità
foto ufficio stampa Santa Maria La Carità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Sodano: «Ischia, faremo presto e bene: da lunedì all’opera sull’isola»

Il presidente della S.M.A. delinea le operazioni che si svolgeranno sul territorio isolano, dalla pulizia degli alvei alla rimozione del fango: «L’obiettivo è riutilizzarlo per quanto possibile in loco»
In evidenza

Sodano: «Ischia, faremo presto e bene: da lunedì all’opera sull’isola»

Il presidente della S.M.A. delinea le operazioni che si svolgeranno sul territorio isolano, dalla pulizia degli alvei alla rimozione del fango: «L’obiettivo è riutilizzarlo per quanto possibile in loco»