fbpx

Procida. Torna l’incubo Coronavirus. Ieri 4 nuovi casi su un totale di 6

Must Read

Leo Pugliese | Poco meno di due mesi è durato lo slogan Covid free, che aveva fatto il giro del mondo e che aveva portato l’isola su tutti i giornali del pianeta. Ieri – infatti – dopo le voci circolate in questi giorni la Protezione Civile di Procida ha evaso – come ha sempre ha sempre fatto in questi mesi – il solito dettagliato bollettino nel quale la casella positivi ha superato quelli che si possono contare sulle dita di una mano e in attesa di esito tamponale ben 16 unità
Ovviamente la notizia non ha sconvolto più di tanto la comunità perché erano chiare ed evidenti alcune negligenze nel distanziamento, nel portare la mascherina, che leggendo il dato di ieri bisogna ritenersi fortunati che il caso di positività siano solo sei.
Sui social e nelle piazze virtuali, come capita soventemente si è acceso il dibattito. I gruppi whatsApp letteralmente presi d’assalto alla caccia al positivo. Molti i commenti nella direzione dei mancati controlli di chi è sbarcato e sbarca dalla terraferma per le vacanze e non ha rispetto di chi invece vive il territorio ed è costretto a subire ogni sorta di maleducazione.
La situazione di domenica 25 luglio sul Coronavirus in Campania
Si confermano purtroppo in aumento, a causa della variante Delta, diventata ormai dominante, i nuovi casi di Coronavirus in Campania: l’ultimo bollettino sulla situazione epidemiologica, diramato dall’Unità di Crisi, parla di 341 nuovi contagi, con un indice di positività – rapporto tra tamponi risultati positivi su quelli analizzati – che è schizzato al 4,27%. Sul fronte dei decessi, si registra purtroppo ancora un morto.
La Campania resta in zona bianca
L’aumento dei contagi, però, non è accompagnato a un aumento dei ricoveri: secondo gli ultimi dati di ieri, infatti, c’è stata una notevole diminuzione del numero dei ricoverati nei reparti di degenza ordinaria Covid, mentre un solo accesso in più rispetto al giorno precedente si è registrato in terapia intensiva. Per il tasso di ospedalizzazione che rimane basso, secondo i nuovi parametri fissati dal governo, nonostante l’aumento dei contagi, anche la prossima settimana la Campania sarà in zona bianca, come stabilito dal monitoraggio settimanale dell’Iss.
A Napoli proteste contro l’estensione del green pass
Intanto, ieri, a Napoli migliaia di persone, tra cui anche No-Vax, sono scese in piazza per protestare contro l’estensione del green pass: dal prossimo 6 agosto, infatti, il green pass sarà obbligatorio per consumare (al tavolo) in bar e ristoranti al chiuso, per partecipare a grandi eventi, per accedere a musei, piscine e palestre. Al grido di “No green pass, meglio morire liberi”, in migliaia come detto si sono radunati in piazza Dante, nel cuore di Napoli, per manifestare il proprio dissenso all’estensione del green pass.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Nucleo di Valutazione a Ischia, da Pasquale a Pasquale

E per il comune di Ischia inizia il dopo Pasquale Saurino nel nucleo di valutazione nel segno di Pasquale....