Procida, saranno Giovanni Iovine e Biagio Lubrano Lavadera i tecnici: è ufficiale!

0

Non si può dire che stia perdendo tempo Luigi Muro nella ri-costruzione di una nuova società sull’Isola di Procida. Infatti, pochi giorni dopo aver chiuso l’operazione che gli ha consentito di ottenere la proprietà della Asd Florigium, cosa che consentirà al nascente club di giocare nel campionato di Promozione, è già riuscito a dare allo stesso anche uno staff tecnico che sta addirittura stretto alla categoria. Infatti, in una riunione tenutasi ieri a Procida, Muro ha trovato l’accordo con Giovanni Iovine, a cui ha sottoposto il progetto che intende portare avanti, e lo ha nominato allenatore del club. Iovine, procidano doc e prima scelta dell’ex Sindaco procidano, sarà coadiuvato nella sua attività da Biagio Lubrano Lavadera, ma sarà seguito sull’isola anche da Michele Castagliuolo, con cui ha già lavorato egregiamente al Real Forio per due stagioni, che collaborerà con il Settore Giovanile e la Juniores.

Finora è stata una estate davvero calda per Giovanni Iovine, cercato anche da compagini isolane di Eccellenza, Real Forio e Barano su tutte, ma alla fine potrebbe aver accettato il progetto più lungimirante e che magari gli stava più a cuore di tutti. Per quanto riguarda i calciatori che il neo allenatore potrebbe avere a disposizione, fra quelli presenti nella rosa della “defunta” Isola di Procida, dovrebbero essere riconfermati Micallo e Muro ai quali potrebbero aggiungersi i fratelli Costagliola (ex Forio).

 

LA NOTA – Questa la nota ufficiale pubblicata dal nascente sodalizio procidano: “L’Isola di Procida calcio non si ferma, riparte con un altro progetto altrettanto ambizioso. Nella prossima stagione sportiva parteciperemo all’importante campionato di Promozione. Il nuovo progetto sarà legato fortemente all’isola, alla passione procidana per il calcio. A capo, come da 15 anni a questa parte, ci sarà il presidente Luigi Muro, pronto a ripartire con ancor più carica e voglia. Rinnovato anche lo staff dirigenziale e tecnico. A guidare il Procida nella prossima stagione ci sarà una coppia, formata dai procidani Giovanni Iovine e Biagio Lubrano Lavadera. Il primo allenerà per la prima volta sull’isola dove è nato, dopo aver maturato grande esperienza ad Ischia sulle panchine, tra le altre, di Barano e Forio. Lubrano, invece, è un volto noto sull’isola: ex allenatore biancorosso in Promozione ed Eccellenza, oltre che di Barano e Forio. A completate lo staff tecnico degli allenatori ci sarà Michele Castagliuolo, che collaborerà anche con la juniores e con il settore giovanile. Rinnovato anche lo staff dirigenziale. Il ruolo di direttore generale sarà ricoperto da Mario Lubrano Lavadera, cresciuto all’interno della società come addetto stampa. Il direttore sportivo sarà invece Antonio Boria, altra figura legata al Procida Calcio da anni. Confermato, inoltre, l’impegno degli altri dirigenti, che da anni hanno sposato la causa biancorossa. Presto verrà comunicata anche la composizione di un nuovo ufficio stampa.
L’Isola di Procida Calcio pensa alla prima squadra ma anche ai giovani. A breve verrà presentato il nuovo programma del settore giovanile, che punterà molto sulla qualità e sul l’organizzazione”.

 

IL SALUTO DI BARDET – Salvatore Bardet, procidano d’adozione ormai, data la unga militanza in maglia biancorossa, non sarà il portiere del Procida nel prossimo campionato di Promozione. Lo avevamo anticipato noi e lo ha confermato il presidente Luigi Muro, l’estremo difensore si è accasato al Casoria, dopo una autentica scelta di vita. Ecco il saluto, commovente, che Bardet ha fatto alla intera Isola di Graziella attraverso il suo profilo Facebook, su cui ha postato una foto davvero bella: “Voglio salutarvi, postando proprio questa foto. Una foto dove mette in evidenza la felicità sul mio viso…una felicità che mi avete trasmesso dal primo giorno che ho messo piede sul isola…una felicità ed una gioia che è durata quasi 6 anni!!! Un po come quando la sera andiamo a letto..ognuno di noi spera di fare un bel sogno prima di chiudere gli occhi e magari se ci accorgiamo che il sogno è bello…speriamo che duri quanto più è possibile. Un po come è successo a me. Io ho chiuso gli occhi circa sei anni fa…ed ogni anno che passava,speravo che quel sogno continuasse…ma ero consapevole che prima o poi(proprio come i sogni) mi sarei risvegliato!! Bhè…eccomi qua…mi sono risvegliato…purtroppo!!! L amore che ho provato per quest’Isola m ha tenuto lontano dalla mia famiglia per tanto tempo…ma io li mi sono sentito a casa…perche c eravate proprio voi,la mia famiglia procidana!!! Ed è per questo che sono io a dirvi…GRAZIE…GRAZIE DI VERO CUORE…non mi avete mai fatto sentire solo, mi avete sempre mostrato tanto affetto facendomi sentire veramente come un figlio! Per me è stata una scelta difficile…tutto cio mi rende triste…ma gli anni passano…e ad un certo punto della vita ti accorgi che è arrivato il momento di crescere….di provare a realizzarsi nella vita…e di fare progetti importanti!! Concludo col ringraziare in particolar modo coloro che m hanno permesso di vivere questo sogno…non voglio entrare nei particolari magari elencando tutto ciò che queste persone hanno fatto per me…ma voglio che sappiate che senza di loro…e grazie al loro grande CUORE…Sasà Bardet non sarebbe durato tutti questi anni sull’isola. E mi riferisco a tutta la famiglia Muro…al presidente Luigi e alla moglie Mariella non smetterò mai di dirvi…GRAZIE…GRAZIE…GRAZIE! Ah…quasi dimenticavo…dalla foto si nota(oltre al viso felice) il mio braccio teso ed il palmo aperto…insomma….un saluto per dire semplicemente CIAO….proprio come il saluto di un figlio che se ne va……….Forza Procida…e sopratutto…VIVA PROCIDA!”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui