Procida. Ricorso contro il Comune proposto dalla Pianetaambiente Soc.coop

0

Leo Pugliese | Si è tenuto ieri, presso la  sesta sezione del TAR CAMPANIA, ( il cui esito scopriremo tra qualche giorno )  il prosieguo dell’esame del merito della controversia la pubblica udienza riguardanti il ricorso proposto da Pianeta Ambiente Società Cooperativa contro il comune di Procida, la Società Asmel consortile e nei confronti della Società B. Recycling s.r.l.. per la sospensione  dell’efficacia, della determinazione del Responsabile della 1° Sezione di approvazione della proposta di aggiudicazione della gara d’appalto mediante procedura aperta per l’affidamento quinquennale del servizio integrato di igiene urbana del Comune di Procida, CIG 7953174ECB alla società B. Recycling S.r.l.,

I FATTI DAVANTI AL TAR

“sul ricorso numero di registro generale 1015 del 2020, proposto da Pianeta Ambiente Società Cooperativa, in persona del legale rappresentante pro tempore, rappresentato e difeso dall’avvocato Fabrizio Ciardi, con domicilio digitale come da PEC da Registri di Giustizia;

contro il Comune di Procida, in persona del Sindaco in carica, rappresentato e difeso dall’avvocato Luigi Vitagliano, con domicilio digitale come da PEC da Registri di Giustizia; l

a società Asmel Consortile a r.l., in persona del legale rappresentante pro tempore, non costituita in giudizio;

nei confronti la Società B. Recycling s.r.l. in persona del legale rappresentante pro tempore, rappresentata e difesa dall’avvocato Enzo Napolano, con domicilio digitale come da PEC da Registri di Giustizia e domicilio eletto presso il suo studio in Napoli, via Riviera di Chiaia, 276; per l’annullamento 24/5/2020 N. 01015/2020 REG.RIC. 2/4

previa sospensione dell’efficacia, della determinazione del Responsabile della 1° Sezione n. reg. part. 371 e n reg. gen. 1052 del 3 dicembre 2019 di approvazione della proposta di aggiudicazione della gara d’appalto mediante procedura aperta per l’affidamento quinquennale del servizio integrato di igiene urbana del Comune di Procida, CIG 7953174ECB alla società B. Recycling S.r.l., comunicato alla ricorrente a mezzo pec in data 4 dicembre 2019; della comunicazione dell’esito della gara e trasmissione graduatoria trasmessa

con nota prot. 18394 del 5 dicembre 2019; del verbale n. 1 della seduta pubblica di gara del 16 ottobre 2019 e del verbale n. 2 della seduta pubblica di gara del 8 novembre 2019 di apertura delle buste amministrative e delle connesse operazioni e valutazioni della Commissione di gara, in relazione alla ammissione della società B.Recycling S.r.l., poi

aggiudicataria, nelle parti e nei termini di interesse; del verbale della seduta riservata di gara n. 3 del 20 novembre 2019 di apertura delle buste tecniche e delle connesse operazioni e valutazioni della Commissione Giudicatrice, in relazione all’offerta della società B.Recycling S.r.l., poi aggiudicataria, nelle parti e nei termini di interesse;

del verbale della seduta pubblica di gara n. 4 del 26 novembre 2019 in relazione all’ammissione della società B. Recycling S.r.l., poi aggiudicataria, nelle parti e nei termini di interesse; della proposta di aggiudicazione disposta ad esito della seduta di gara del 26 novembre 2019 e della relativa e conseguente graduatoria nelle parti e nei termini di interesse; e per la declaratoria del contratto eventualmente stipulato, nelle more della presente causa nonché per l’accertamento del danno ingiusto subito dalla ricorrente per effetto degli impugnati

provvedimenti, da risarcirsi in via principale in forma specifica mediante 24/5/2020 N. 01015/2020 REG.RIC.

3/4 l’esclusione di B.Recycling S.r.l. e la conseguente aggiudicazione dell’appalto all’odierna ricorrente ovvero in subordine per equivalente economico, e per la conseguente condanna dei danni patiti e patiendi dalla società Pianeta Ambiente Società Cooperativa  in conseguenza dell’illegittima aggiudicazione della gara per l’affidamento quinquennale del servizio integrato di igiene urbana del Comune di Procida a favore di B.Recycling S.r.l., da risarcirsi in via principale in forma specifica ovvero, in subordine, per equivalente economico, che ci si riserva di meglio quantificare/produrre nel prosieguo del giudizio.

Visti il ricorso e i relativi allegati; Visti gli atti di costituzione in giudizio del Comune di Procida e della Società B. Recycling s.r.l.; Vista la domanda di sospensione dell’esecuzione del provvedimento impugnato, presentata in via incidentale dalla parte ricorrente;

Visto l’art. 55 cod. proc. amm.; Visti tutti gli atti della causa; Ritenuta la propria giurisdizione e competenza;

Relatore nella camera di consiglio del giorno 22 aprile 2020 la dott.ssa Angela Fontana;

Ritenuto ad un esame tipico della presente fase cautelare ed impregiudicata ogni questione in rito e nel merito che, al fine di evitare il pregiudizio che ne deriverebbe alle ragioni della ricorrente, sussistono i presupposti per accogliere la domanda cautelare nel senso di disporre che la procedura di gara non prosegua con la stipula del contratto di appalto;

Ritenuto di fissare per il prosieguo dell’esame del merito della controversia la pubblica udienza del 27 maggio 2020 e di rinviare a quella fase ogni determinazione in ordine alle spese del presente giudizio cautelare;

P.Q.M. 24/5/2020 N. 01015/2020 REG.RIC. 4/4

Il Tribunale Amministrativo Regionale della Campania (Sezione Sesta), accoglie la domanda cautelare nei sensi di cui in motivazione. Fissa per il prosieguo del merito della controversia la pubblica udienza del 27 maggio 2020. Spese al definitivo. La presente ordinanza sarà eseguita dall’Amministrazione ed è depositata presso la segreteria del tribunale che provvederà a darne comunicazione alle parti”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui