Procida, la prima è buona Col Sant’Agnello finisce 0-0

0

Finisce 0-0 il confronto fra il Sant’Agnello Promotion ed il Procida, giocato al Cerulli di Massa Lubrense e valido per i 32esimi di finale della Coppa Campania di Promozione. Il confronto, fra due squadre in ritardo di condizione (i procidani non hanno un campo dove allenarsi vista l’indisponibilità dello Spinetti) non è stato bellissimo. Però, per la compagine allenata da Giovanni Iovine, il risultato finale è più che buono, anche in vista del ritorno (il 18 settembre) che certamente sarà giocato su uno dei campi della vicina Ischia. Fra gli isolani, scesi in campo con tanti assenti, da segnalare la buona prova degli ultimi arrivati Improta e Landieri. Oltre al debutto di un paio di 2002 procidani.

LE FORMAZIONI – Il Procida, privo dello squalificato Cibelli, oltre che di Tony Costagliola, Mammalella e D’Orio. Mister Giovanni Iovine ha mandato i suoi in campo con un 4-4-2 che ha visto Lamarra a difesa della porta, la linea difensiva composta da Lubrano V., Micallo, Russo e Annunziata, il centrocampo formato da Peluso, Improta, Landieri e Muro, con Costagliola L. e Abblasio in avanti.
Il Sant’Agnello Promotion ha replicato con Belviso fra i pali, più Vicedomini, Davide, De Gregorio, Gargiulo, Porzio, Breglia, Esposito, Balzano, Cacace ed Inserra.

LA PARTITA – Il Procida ha iniziato bene la gara, ma la vera grossa occasione l’ha avuta con Muro, che partito dalla tre quarti è arrivato in zona gol stanco e si è fatto respingere la conclusione da Belviso. Anche sui piedi di Abblasio (uno degli ultimi arrivati) è capitata una buona occasione: la punta, in un 2 contro due, invece di servire Costagliola L. ha pensato bene di calciare dal limite sprecando tutto. Anche il Sant’Agnello ha avuto le sue occasioni, entrambe con Breglia, che si è visto prima respingere da Lamarra un destro incrociato e poi ha fallito una conclusione da pochi passi quasi a porta vuota. Nella ripresa, invece, i ritmi del match sono stati molto bassi, complici l’afa e la stanchezza delle squadre. Poche le conclusioni e solo il Procida, con un tiro di Muro, ha sfiorato il gol del vantaggio. Sant’Agnello non pervenuto. 

SANT’AGNELLO P.            0
PROCIDA     0

SANT’AGNELLO P.: Belviso, Vicedomini, Davide, De Gregorio, Gargiulo, Porzio, Breglia, Esposito, Balzano, Cacace, Inserra. A disposizione: Reale, Rega, La Penna, Borriello, Gallifuoco, Balsamo, Longobardi, Pane, Mastellone. All.: Giulio Russo

PROCIDA: Lamarra, Lubrano Lavadera V., Annunziata, Peluso, Micallo, Russo, Muro, Improta, Costagliola L., Landieri, Abblasio. A disposizione: Atteo, De Luise, Vanzanella, Sammartano, Noviello, Calise, Licaone. All.: Giovanni Iovine.

Arbitro: Raffaele De Martino della sezione di Nocera Inferiore (Ass.: Antonino Di Donna di Torre del Greco e Francesco Giuseppe Acunzo di Castellammare di Stabia)

Reti: Nessuna



Sarà veramente una scommessa la gara che il Procida giocherà questo pomeriggio alle 15:00 al Cerulli di Massa Lubrense contro il Sant’Agnello Promotion. La squadra di Giovanni Iovine non ha un campo dove allenarsi (solo giovedì lo ha fatto al Rispoli di Ischia) per via della ristrutturazione a cui è sottoposto lo Spinetti, quindi si è dovuta arrangiare per le strade, sugli scogli, sulla spiaggia ed in palestra. Per cui, la gara contro i sorrentini è una incognita e nulla si potrà pretendere dai procidani, fra l’altro privi di Cibelli per squalifica (starà fuori a lungo nella competizione), oltre che di Tony Costagliola, Mammalella e D’Orio. Per la verità, anche il Sant’Agnello non se la passa bene con lo stadio, che non è disponibile: lo spostamento della gara a Massa Lubrense è stato necessario per questo. Arbitro della partita sarà Raffaele De Martino della sezione di Nocera Inferiore (Ass.: Antonino Di Donna di Torre del Greco e Francesco Giuseppe Acunzo di Castellammare di Stabia).

I NUOVI TESSERATI – L’Isola di Procida comunica di aver raggiunto l’accordo per questi quattro calciatori:
– Ciro Improta (centrocampista classe ‘91 che può vantare più di 60 presenze in C con l’Arzanese. Dopo un’esperienza in Australia è tornato in Campania e ha vestito le maglie di Sessana e Mondragone in Eccellenza)
-Dylan Landieri (centrocampista classe ‘99 proveniente dal Portici e reduce da un’ottima stagione alla Maued Sport)
-Vittorio De Luise (esterno sinistro classe ‘99 proveniente dall’Ischia)
-Gennaro Atteo (portiere classe ‘98, confermato dopo l’ultima stagione in biancorosso)
Inoltre il Procida ha tesserato l’attaccante classe 2001 Giovanni Abblasio e i tre 2002 procidani Licaone, Spinelli e Calise. Tutti saranno a disposizione di Giovanni Iovine per la prima gara ufficiale (Copp Italia), in programma domani pomeriggio contro il Sant’Agnello a Massa Lubrense”. Con questa nota ufficiale, il Procida ha resi noti – ieri pomeriggio – i nomi di 7 nuovi calciatori tesserati, che faranno parte oggi della spedizione a Massa Lubrense. I calciatori under citati, sono la prova che fra il Procida di Cesarano e l’Academy di Manzueto, dopo infinite trattative ed incontri, si è finalmente giunti ad un accordo. L’intesa garantirà al Procida di avere a disposizione più under ed anche di iscrivere al relativo campionato una squadra Juniores.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui