venerdì, Marzo 5, 2021

Procida. Approvato regolamento per la nomina del Garante della Disabilità

In primo piano

Il Consiglio di Stato tentenna… Ma a Lacco Ameno è guerra di denunce anonime

Attesa febbrile per la pronuncia dei massimi giudici amministrativi sulla sorte della “fascia tricolare”: rivince Pascale o è la volta di De Siano?. Con la guerra giudiziaria e politica, prosegue la stagione dei corvi. Denunce apocrife con accuse ai politici. Accusatori e accusati fanno parte tutti della stessa barca

Giosi Ferrandino: “Ischia non perdere l’occasione Recovery”

https://youtu.be/hXXKLSQURO8 Gaetano Di Meglio | Con l'eurodeputato PD, Giosi Ferrandino, una riflessione sul governo Draghi, le possibilità del Recovery Fund...

Reazione Caruso, asfaltato De Siano: “Vuol fare i paragoni sugli incassi del porto? Cosa ha fatto per Serrara Fontana da Senatore?”

L''interrogazione di De Siano contro Del Deo ha una reazione. Immediata, dura, precisa. E arriva dal sindaco di Serrara...

L’Assessore con Delega all’Accessibilità Lucia Mameli, a seguito del Consiglio Comunale del 15/02 ha condiviso:

“Con l’approvazione del PEBA in consiglio comunale, l’approvazione del “Regolamento dell’Istituzione del Garante delle Persone con disabilità” è il risultato di un percorso avviato nel 2016, mai più abbandonato anzi seguito da ulteriori iniziative. Un tassello che si aggiunge per dare garanzie, che consideri la diversità un valore e che rifiuta logiche di emarginazione rispettando la cultura dei diritti di ogni individuo nella stessa maniera.

A seguito di avviso pubblico il Sindaco, previa selezione, nominerà il garante comunale.

L’incarico ha natura onorifica e verrà svolto a titolo gratuito con durata quinquennale, rinnovabile per una sola volta. Scaduto il termine, il Garante, rimarrà in carica per l’ordinaria amministrazione in attesa della nomina del successore.

Il Garante dovrà tutelare, a livello locale, i diritti delle persone a mobilità ridotta e delle loro famiglie con l’obiettivo di consolidare il rapporto diretto fra cittadini e amministrazione. Dovrà mirare, in particolare, all’integrazione e all’inclusione sociale in conformità dei principi costituzionali e della Convenzione Onu del 2009.

ln questa prospettiva il Garante dovrà:
1. assicurare che i servizi offerti siano attivi e funzionali;
2. segnalare eventuali carenze;
3. informare i cittadini sui loro diritti;
4. illustrare e proporre attività volte a sviluppare la conoscenza delle norme sulla disabilità interagendo con l’Amministrazione, le associazioni del terzo settore ed i soggetti direttamente interessati.

È necessario che la comunità e le istituzioni dimostrino sempre di più una crescente e significativa sensibilità nei confronti dei soggetti che necessitano di maggiore attenzione.

L’istituzione di una figura così importante è stata possibile grazie al lavoro svolto in questi anni con le Associazioni dell’area socio-assistenziale della consulta delle associazioni in particolare con l’Isola che non isola” e la UILDM sezione di Ischia (Unione italiana lotta alla distrofia muscolare) ma grazie anche ai tanti cittadini che volontariamente ci hanno supportato.

Un grazie va alla commissione consiliare competente ed al Consiglio Comunale.

Il Garante avrà un’attività molto impegnativa da svolgere ma sarà supportato dal nostro impegno e dalla nostra ostinazione per continuare a percorrere una rotta già tracciata”.

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

In nome del DPCM, aprite le scuole! Siamo seri, responsabili e “vaccinati”

Gaetano Di Meglio | C'è qualche sindaco che ha voglia di difendere i figli di Ischia e ha voglia...
- Advertisement -