Privatizzazione dei tributi: a Casamicciola c’è il bando

0

Il comune di Casamicciola Terme ha indetto il bando per la cosidetta privatizzazione dei tributi locali. Si parla della  TARI, di tutte le altre entrate tributarie ed extra tributarie e del contenzioso tributario. Si parla di gabelle tra le più sostanziose in vigor nei vari comuni isolani e non solo. Sostanziose per le casse comunali ma sopratutto più incisiva e pervicaci nei bilanci familiari.

Lo ricordiamo l’amministrazione Castagna aveva votato in consiglio comunale il progetto di privatizzazione nell’Ottobre di due anni fa poi a gennaio il voto in giunta per l’approvazione del progetto. Ora la necessità di approntare il nuovo piano di Predissesto pare aver dato un spinta al piano
“Tributi al privato“ dopo un lungo periodo di stallo.

Ecco il testo con cui si da il via alle procedure di Bando ed alla indirzione della gara per l’affidamento in concessione del  servizio:
a)  TA.RI
– gestione ordinaria, precisando che per gestione ordinaria si intende la emissione dell’avviso di pagamento, dell’avviso di liquidazione del tributo fino alla emissione degli atti relativi alla riscossione coattiva;
– gestione straordinaria – fase accertamento maggiori tributi evasi;
– riscossione coattiva;
b) TUTTE LE ALTRE ENTRATE TRIBUTARIE ed EXTRA TRIBUTARIE dell’Ente
– gestione straordinaria – accertamento maggiori entrate evase;
– riscossione coattiva;
c) RISCOSSIONE COATTIVA DEI CREDITI TRIBUTARI DELL’AMCA s.r.l., società municipalizzata che ha svolto la riscossione e l’accertamento della TIA fino all’anno 2013;
d) CONTENZIOSO TRIBUTARIO;
– Di stabilire che, per l’affidamento del servizio di gestione, accertamento e riscossione delle entrate tributarie ed extra tributarie e di tutti i servizi connessi e complementari, si procederà all’individuazione dell’operatore privato che sarà chiamato ad eseguire le attività di che trattasi, con le modalità previste dal D.Lgs. n°50/2016 e precisamente con la procedura aperta ai sensi dell’art.60 del medesimo D.Lgs. n°50/2016 e sarà aggiudicata in base all’offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell’art.95 comma 2 del medesimo Decreto Legislativo, secondo i criteri di cui al disciplinare di gara. La gara sarà aggiudicata anche in presenza di una sola offerta validamente presentata ed ammessa a partecipare alla gara.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui