Predissesto: Ieri le motivazione del diniego dalla Corte dei Conti

0

Sono giunte ieri 29 ottobre le motivazioni del diniego alla richiesta di predissesto del Comune di Casamicciola Terme. 120 pagine con le quali si spiega il perché del rigetto. Ora ci sono 30giorni per il ricorso a cui ha deciso di affidare le ultime speranze di evitare il dissesto l’amministrazione in carica.
Per Ignazio Barbieri l’Ente non è’ in dissesto stando a quanto letto nelle motivazioni giunte in municipio non sono esaustivamente e compiutamente spiegati i “non fatto”. D’Ambrosio si chiede, apprendendo da Barbieri la notizia nelle fasi precedenti la prevista seduta di consiglio ,se ci siano i margini per il ricorso.Il sindaco Castagna ammette o pare farlo, al contrario, in consiglio comunale di non avere avuto il tempo di leggere la nota che dice essere giunta all’ora di pranzo e di credere che la convocazione di un consiglio ad hoc sia la strada maestra per valutare compiutamente la documentazione. Fermo restando il voler ricorrere contro il procedimento. La convocazione consentirà che alla discussione sia presente l’ex revisore dei conti dimissionario dott. De Palma che meglio conosce, a dire di Castagna, la questione. Più volte Castagna però tradisce la sua conoscenza delle 120 pagine, ben custodite, nella sua 24ore e più volte si sofferma, faldone alla mano e no, a discuterne con i suoi assessori.In consiglio c’è, in queste ore, ben altro da discutere che non il fallimento  economico e finanziario dell’Ente. C’è la vendita itinerante e le bancarelle, c’è la “privatizzazione amica” dell’ufficio tributi e le solite scaramucce su compiti, competenze e responsabilità. Se Casamicciola è in default sarà sempre colpa di qualcun’altro e compito dei casamicciolesi pagandone lo scotto a suon di tasse.Castagna dice di non avere avuto tempo di leggere le carte poi accusa Arnaldo Ferrandino: ” Se ti leggi le 120 pagine della Corte dei Conti forse ti rendi conto che sparirai per un poco di tempo quando saranno stabilite le responsabilità”.
Secca la replica dell’ex Sindaco: “Tu eri quello che voleva approvare solo bilanci falsi”.
La stagione dei veleni prosegue.

image

Da Lunedì intanto alla segreteria comunale arriva il segretario Francesco Ciampi è questa l’ultima indiscrezione di palazzo sullo stato di una segretaria comunale praticamente a pezzi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui