fbpx
HomeSportPino Taglialatela: «Questa formula sprint è intrigante»

Pino Taglialatela: «Questa formula sprint è intrigante»

ECCELLENZA | CALENDARIO OK PER IL REAL FORIO. “BATMAN” È CARICO

Giovanni Sasso | Subito due derby: Barano-Ischia e Napoli United-Pianura. Col Real Forio che riposa. Al “Salvatore Calise”, si nota lontano un miglio che Luigi Esposito che se la ride sotto i baffi. E ne ha ben donde… La sua squadra, che per decisioni interne piuttosto drastiche ma anche per provvedimenti dell’amministrazione comunale, è quella che si è allenata di meno sul campo durante la lunga sosta, avrà un’ulteriore settimana a disposizione per prepararsi.

Ma vi è di più. In pochi hanno notato che i biancoverdi non si muoveranno dall’isola fino al 16 maggio, quando dovranno rendere visita al Napoli United. Stiamo parlando della settima giornata, la seconda del girone di ritorno. Un colpo alla “Copperfield”! Dunque, per i biancoverdi prima di riposo l’11 aprile, poi il derby al “Mazzella” contro l’Ischia il 18 aprile. Altro derby a Barano nel primo turno infrasettimanale (28 aprile), gara interna con il Napoli United. Un calendario fatto su misura, come un vestito sartoriale per il club presieduto da Michele D’Ambra. «Non possiamo lamentarci, nel complesso è un calendario che ci soddisfa – dice Luigi Esposito un quarto d’ora dopo aver appreso della stesura –. Avremo una settimana in più per prepararci, una notizia positiva visto che abbiamo ancora qualcosa da sistemare. Ci faremo trovare pronti».

TAGLIALATELA – «Indubbiamente il girone è tosto, Pianura e Napoli United sono attrezzate per fare il salto, le gare contro Real Forio e Barano sono comunque dei derby…», è il pensiero di Pino Taglialatela, d.g. gialloblù reduce da una riunione societaria per mettere a punto la macchina organizzativa in vista della ripartenza. «Ho sempre detto che ci saremmo fatti trovare pronti. Non è un campionato lungo e in questi due mesi te la devi giocare al massimo – spiega “Batman” –. E’ una formula stimolante. Una soddisfazione riprendere dopo tanta inattività. Ci stiamo organizzando con i protocolli, abbiamo svolto una riunione allo stadio alla presenza del presidente D’Abundo perché in questa fase non bisogna lasciare nulla al caso. Il protocollo Covid-19 è stato appena aggiornato. Noi inizieremo il primo giro di tamponi già a partire da domani (oggi per chi legge, ndr). Sarà così per tutte le settimane. Dobbiamo cercare di scongiurare eventuali assenze, bisogna avere tutti a disposizione per questa bella quanto inedita sfida. A me piace questa formula a rapido svolgimento. Dopo tanti sacrifici e un lungo tira e molla, credo che per tutte le squadre che si presentano ai nastri di partenza ci terranno a giocarsi al meglio le proprie carte. La sentenza, come sempre, alla fine la darà il campo».

TERRACCIANO – Il neo d.s. del Barano, Mario Terracciano, è uomo navigato. Conosce questi campionati come l’uscio di casa sua, sa che tante squadre, anche quelle che a settembre erano partite con altri programmi, stanno investendo per cercare di arrivare tra le prime tre e giocarsi poi le residue carte negli scontri (si parte dagli ottavi) ad eliminazione diretta. «Ho letto il calendario, inizieremo subito con l’Ischia, sul nostro campo. Riprenderemo praticamente da dove abbiamo lasciato… Indipendentemente dall’avversaria, le partite vanno sempre giocate. Sappiamo che affrontiamo una squadra che aspira al salto di categoria, che ha un ottimo organico – aggiunge Terracciano –. Però quello che inizierà l’11 aprile (il Barano ha confermato che giocherà il sabato, ndr) si prospetta come una sorta di torneo più che un campionato. Sono poche partite e ognuna di queste sarà giocata con spensieratezza, almeno da parte nostra perché non abbiamo l’assillo del risultato a tutti i costi».

Gli altri articoli
Related News
- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui