lunedì, Marzo 8, 2021
Array

Pinete ad Ischia: abbandonate e piene di spazzatura

Il centralissimo Parco Nenzi Bozzi e il viale adiacente sono diventati ricettacolo di immondizia di ogni genere

In primo piano

Ottorino Mattera: «Enzo e Gianluca? Hanno lo stesso infantilismo politico»

Perchè Gianluca ti ha escluso? Sono entrati in gioco questioni velleitarie di natura personale e un passaggio del “do ut des”. Forse per Gianluca Trani è stato più più utile fare il passaggio in maggioranza che mantenere, invece, gli impegni che lui aveva preso con il suo elettorato...

Il saltino. Paura delle dimissioni: Gianluca Trani passa in maggioranza come Antonio e Antonello. Da semplice consigliere comunale

Gaetano Di Meglio | Termina la crisi politica di marzo del comune di Ischia. Gianluca Trani passa da “Ischia...

La “messa” in sicurezza è finita, aprite in pace la “Parrocchia” di Casamicciola

Il comune preme sulla Curia per restituire al culto il sacro luogo. L’occasione è data dalle imminenti festività pasquali. Castagna tuona:“Non posso esimermi dall’informarVi che nulla osta all’utilizzo dell’immobile, pertanto a partire dal 15 marzo 2021 sarà cura del comune assicurare l’apertura della Basilica tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 13 esclusi il sabato e la domenica, salvo ulteriori disposizioni“

Il territorio isolani continua a soffrire uno stato di incuria e di abbandono. Tra le aree che più soffrono troviamo le pinete, un tempo pomone verde e pulito dei nostri comuni, oggi accomunate a delle discariche, aree periferiche di cui non tener conto.

E’ così che sempre più spesso vediamo angoli di verde diventare sempre più spenti, ricettacoli di immondizia di qualsiasi tipo.

A segnalarci lo stato di degrado di una delle pinete più centrali del comune di Ischia è una nostra lettrice che ci invia anche le foto del disastro. Parliamo della pineta Nenzi Bozzi e del viale ad esso adiacente (Via Ferrante d’Avalos).

“La Pineta – ci dice la nostra lettrice – versa in uno stato di degrado e di abbandono, le operazioni di pulizia vengono svolte una volta ogni tanto, quelle di giardinaggio mai.”

Ricordiamo che, oltre ad essere nel cuore del comune di Ischia, la pineta è circondata da alcuni degli hotel più importanti dell’isola.

“I commenti dei turisti sono impietosi. Provo profonda vergogna sentendoli, ma non ho argomentazioni per contraddirli – continua la nostra lettrice – il viale che costeggia la pineta viene spazzato solo saltuariamente e le piante che erano state apposte per valorizzare il luogo, ad una ad una,vengono saccheggiate. Ad esempio, dove ora vi sono i sacchi di rifiuti abbandonati, fino a qualche giorno fa vi era un Hibiscus.”

Una situazione di degrado ed incuria che peggiora giorno dopo giorno sotto gli occhi di tutti. Una situazione che non può continuare a sussistere se vogliamo continuare a definirci “isola turistica e paese civile”.


Articolo precedenteIodice “querela” Bilardi
Articolo successivoIschia-Salernitana. Le foto
- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

Covid e zona rossa. Enzo Ferrandino scrive al ministro Speranza: “valutare il contesto insulare come realtà non assimilabili al contesto territoriale regionale”

...presentano con riferimento al Comune di Ischia ed ai Comuni Barano d’ischia, Casamicciola Terme, Forio, Lacco Ameno e Serrara Fontana una situazione epidemiologica particolarmente contenuta che consente ed anzi impone la valutazione del contesto insulare come realtà dalle peculiari caratteristiche non assimilabili al contesto territoriale regionale
- Advertisement -