fbpx

Piccola Ischia, Under Saviano

Must Read

#modalità71 di Gaetano Di Meglio | Quando si giocava allo Spalatriello, tantissimi anni fa, un giorno si ritrovarono alcuni studenti e alcuni “barbieri”. Gli studenti più piccoli e i barbieri un po’ più grandi. I barbieri non volevano lasciare il campo agli studenti. Con la sua chioma indomita, la sua stazza enorme, arrivò Claudio Esposito e mise fine alla diatriba mettendo in ordine i barbieri. Le parole che ci servono per analizzare questa triste Ischia Calcio vista ieri sono storiche: “Barbieri e barbier, Sturient e sturient”.

Ed è questa l’immagine di una “Ischitella” che sembra un po’ più un “Don Angelo” che “Agata”. 60 minuti a perdere tempo con la Juniores del Saviano. Un gol sotto nel primo tempo e una girandola di cambi per fare risultato fanno, davvero, brutta figura. Alla fine, sono dovuti entrare Castagna, Arcamone e D’Antonio. Ma questo è il “brand”? Cioè, questo è il mood con il quale l’Ischia deve affrontare il terreno di gioco? Da quello che si è visto ieri al Mazzella è chiarissimo che l’Ischia è la fotografia del suo mister. Si atteggia ad essere squadra visionaria, ma in realtà è un collettivo che si ferma (forse) a 11.

Se le seconde linee (o almeno la maggior parte delle seconde linee) non riesce a tener testa neanche ad una formazione con 8 under tra i primi 11 e con altri 7 in panchina il problema è evidente a tutti. Tranne a chi pensa che fare 2 gol a 9 ragazzini sia una “riscossa”! Guardando alla formazione messa in campo e ai fatti che tutti sappiamo (Il Saviano con 15 under) non era meglio mettere subito al sicuro la gara e poi dare fiato a Trani, Invernini e gli altri?

Perché, o fai come il Saviano e non ti importa passare il turno o, invece, persegui l’obiettivo, porti a casa la vittoria e poi fai “sfogare” i ragazzini. Ragazzini a cui sarebbe il caso di spiegare che Dennis Rodman si poteva permettere i capelli colorati perché in campo (e soprattutto fuori) faceva la differenza. Questa Ischia, il suo mister e i suoi ragazzini prima di entrare con la “moto in campo”, devono dimostrare ancora tutto. Jamme bell!…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Proroga dell’allerta meteo: tutte le scuole dell’isola chiuse

In seguito alla proroga dell'Allerta meteo arancione, i sindaci dell'isola hanno disposto la chiusura delle scuole di ogni ordine...