Pezzullo: “La rinegoziazione dei fitti? E’ solo un’idea, ma nulla di concreto!”

La replica. Confesercenti non ci sta alla polemica di Laraspata

0

Francesco Pezzullo | Gentilissimo Direttore, ho letto sul suo giornale dell’intervento del presidente di Aicom Laraspata sul protocollo per la rinegoziazione dei fitti.
Ebbene, rispondo che è giusta la sua riflessione: “sterile polemica tra le associazioni”. Oggi dovremmo parlare dei problemi che stiamo vivendo: il dopo terremoto, l’emergenza Covid-19. Le imprese sono in ginocchio, tanti negozi non hanno aperto a Ischia dopo il lockdown, solo Forio conta sei chiusure e il prossimo inverno si accoderanno altri, i cui proprietari non hanno avuto il buonsenso di rinegoziare i fitti. Torniamo dunque all’oggetto della mia replica: per amore di verità e doverosa e corretta informazione nei confronti del direttivo e degli associati e di tutti commercianti, voglio precisare alcuni passaggi che sfuggono a chi legge.

Noi siamo un’associazione nazionale e non possiamo permetterci di dare delle false notizie o delle false promesse senza fondamenta, non è una questione di primogenitura, ma semplicemente di essere corretti. Poi chiunque abbia delle proposte, serie noi le condividiamo senza fronzoli e non ci interessa la paternità, come qualcuno ironicamente vuole far credere. Come dice lei nel suo articolo, mentre la crisi economica causata dall’emergenza Covid-19 attanaglia le imprese che cercano faticosamente di risollevarsi. Proprio per questo motivo non abbiamo condiviso quello in cui Laraspata ci voleva coinvolgere nel comunicato: la riduzione dei fitti del 50/70%.

La Confesercenti Isola d’Ischia non si è sfilata da nessuna parte, nel comunicato Laraspata dice che la sua proposta e stata pubblicata in un gruppo whats-app dove sono presente e quindi potevo contestare subito sul gruppo. Non è cosi, sul gruppo è stato pubblicato un documento con i loghi Aicom e Aicast in allegato. Oggetto: protocollo per la gestione della Ri-negoziazione dei fitti delle attività commerciali. Cosa dovevo contestare, il loro operato? O le loro false notizie?

In un’intervista rilasciata successivamente, Laraspata dichiarache l’ha condiviso con la Confesercenti e altre associazioni. Ho sentito il dovere di dissociarmi da questa falsa notizia e false speranze. Falsa perché nessuna legge o protocollo prevede la possibilità di rinegoziare il fitto del 50%. E’ tutto semplicemente lasciato al buonsenso e a discrezione dei proprietari.
Sicuramente sarebbe un proposta giusta, ma resta un’idea o il pensiero di una persona. Visto che per qualcuno esprimere un desiderio può diventare realtà, ne esprimo anch’io uno: consiglio al governo, visto la crisi Covid, di dare 100mila euro a fondo perduto a tutte le attività commerciali; lo scrivo sul gruppo e quindi credo che chi lo legge l’ha condiviso con me. Così posso fregiarmi di un’ottima iniziativa e la sventolo ai quattro venti. Solo per protagonismo, perché di serio non c’è niente. Queste storie e chiacchiere che fanno solo del male alla categoria non mi appartengono. Anzi è dovere dei presidenti dare notizie certe e fornire supporto a quello che si dice. Lascio i rumori di carrozze agli altri. Sto monitorando il prestito garantito dallo Stato che alcune banche non stanno erogando, sono in contatto quotidiano con il presidente regionale sui nuovi prestiti camerali e al più presto comunicheremo le modalità per accedere ai finanziamenti con notizie certe e linee guide dettate dalla Camera di commercio. Purtroppo se nascono associazioni locali una dietro l’altra, produrranno solo confusione.

Francesco Pezzullo
Presidente Confesercenti Isola d’Ischia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui