fbpx

Perdono, pentimento e valori | #4WD

Daily 4ward di Davide Conte del 18 giugno 2022

Must Read

Ho letto sul Corriere.it del bambino svizzero di dodici anni il quale, pentitosi di aver rubato un Kinder Joy da un negozio di alimentari di San Marino, ha scritto al commerciante una lettera di scuse, chiarendo che aveva effettuato il piccolo furto perché non aveva soldi. “Ho sbagliato, lo so e poiché voglio creare la pace con il mio Dio e con te, allego 10 euro per farmi perdonare”.

Il commento del commerciante sammarinese è stato significativo: “Ormai non mi sorprende più nulla, con quello che abbiamo passato in questi anni, ma oggi mi sono ricreduto. Risponderò al ragazzo con una cartolina o magari con una lettera e lo inviterò a tornare da queste parti. Voglio stringergli la mano, mi sembra il minimo.”

Ho sempre detto che il mio grande limite è quello di non riuscire sempre a perdonare, perché il rancore verso chi ti ha fatto del male è probabilmente un difetto atavico degli esseri umani cosiddetti “normali”. Fu per questo che un anno, a Lourdes, il compianto Padre Lorenzo Montecalvo mi disse, al termine di una cena: “Nessuno è perfetto, Davide. Tu, ogni volta che puoi, prega anche per i tuoi nemici e così cerchi di compensare questo tuo difettuccio”. E’ altrettanto difficile, però, essere in grado di pentirsi di un proprio gesto e riconoscerlo pubblicamente o, quanto meno, farlo sapere al destinatario del gesto stesso. Può sembrare forse un segnale di debolezza o insicurezza, ma per esperienza personale posso dire che, una volta compiuto, esso regali all’autore una delle più grandi soddisfazioni nella propria quotidianità.

Il decadimento dei valori pregnanti di una società sana e il cui deterioramento è sempre più veloce e progressivo porta oggi ciascuno di noi a considerare eccezionali quelle circostanze in cui riusciamo ad imbatterci ancora in persone educate, rispettose del prossimo e con un minimo di etica da conservare gelosamente. Un’anomalia, questa, che in un contesto come quello di un’isola felice (o presunta tale) come la nostra fa quasi gridare allo scandalo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

Dionigi Gaudioso: «Dobbiamo impegnarci per non deludere i cittadini»

Seconda sindacatura per Dionigi Gaudioso. Ma l’attenzione non è solo sul futuro di Barano. Inevitabilmente il discorso si sposta...