Perché non dobbiamo sfruttare Ferragosto?

0

La domanda è rivolta a tutti i sindaci dell’isola che hanno emesso ordinanze contro la “notte” di Ferragosto e, in particolar modo, a Enzo Ferrandino e Giovan Battista Castagna perché sono quelli che sulla gestione delle spiagge libere hanno trovato l’occasione per fare assunzioni, spendere danari e specularci.

La domanda è molto semplice: “Perché la notte di Ferragosto non è possibile organizzare un servizio di sorveglianza, di pulizia e di ordine pubblico e consentire la possibilità di festeggiare il 15 agosto come avviene in quasi tutto il mondo?”

Non parlateci di Covid, di assembramenti e di scemenze legate alla pandemia perché la decisione è stata uguale agli anni scorsi, quindi non c’è nessun collegamento con l’emergenza sanitaria in atto e, se anche ci fosse, ci dovreste spiegare perché, poi, di giorno il virus non dovrebbe circolare.

Perché non sfruttare questa occasione? Perché non consentire al territorio di organizzarsi, di fare impresa, di fare divertimento e di fare guadagno?

Francesco Del Deo, tra le follie di voi sindaci, spende dei danari per controllare che nessuno acceda alla spiaggia. Non sarebbe meglio spendere gli stessi danari per controllare, invece, l’accesso?

Davvero dovremmo credere che un’isola come la nostra si deve limitare a chiudere tutte le sue spiagge.

Lo trovo talmente assurdo e fuori ogni logica che, davvero, non ci credo. Volendo anche, per un attimo, far finta che le vostre stupide motivazioni possano essere valide, cari sindaci, possibile che non è possibile riservare una spiaggia, tra le altre, per questa notte? Sul serio non è possibile organizzare un sistema che consenta una gestione ordinata di questa notte? Davvero non si riesce a trasformare la notte di Ferragosto in un evento e non in una lunga serie di divieti e di privazioni?

Perchè?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui