Per il Mennella pronte 15 aule. Enzo Ferrandino: “Benvenuti al Polifunzionale”

2

Al termine della loro “lezione a classi aperte” svolta fino alle ore 13.00 circa, presso Piazza Trieste e Trento, una delegazione di ragazzi iscritti all’Istituto Mennella, è stata ricevuta al comune di Ischia dal Sindaco, Giosi Ferrandino e dal vicesindaco Enzo Ferrandino.

Un incontro importante che ha visto sedersi attorno allo stesso tavolo le istituzioni ischitane, un rappresentante del comitato dei genitori, una insegnante e la delegazione di studenti, ognuno desideroso di esporre il proprio pensiero, le proprie richieste e ascoltare le possibili e percorribili soluzioni.

“Abbiamo fin da subito dato la nostra piena disponibilità – ci spiega il vicesindaco di Ischia, Enzo Ferrandino – ad ospitare i ragazzi dell’Istituto Mennella in una ala del Polifunzionale che, come sappiamo, è composta da tre piani. Uno spazio adeguato per poter alloggiare ben più di cinque classi.”

La soluzione prospettata dagli amministrazioni ischitani, infatti, potrebbe portare alla messa a disposizione di circa 15 o 20 aule, un numero molto elevato che risolverebbe molti problemi della folta popolazione studentesca del Mennella.

“La comunicazione contenente questa offerta – continua Enzo Ferrandino – sarà formalmente inviata lunedì dai nostri uffici comunali a quelli della Città Metropolitana. Chiaramente, per venire incontro alle esigenze della popolazione studentesca nell’immediato e della Città Metropolitana, la disponibilità delle aule molto probabilmente sarà concessa in comodato, con l’impegno, però, da parte dell’ex Provincia, di tramutare quanto prima il rapporto in un contratto di locazione o di acquisto degli spazi.”

Permettere ai ragazzi di prendere possesso degli spazi per svolgere le proprie attività didattiche nel più breve tempo possibile (con un comodato) e poi perfezionare i rapporti tra Comune e Città Metropolitana (con un contratto di fitto o vendita), questa la soluzione pratica messa sul tavolo dal comune guidato da Giosi Ferrandino che, negli scorsi anni, ha fatto confluire al Polifunzionale alcuni anni del Liceo.

Come per l’incontro con l’amministrazione di Forio, anche durante l’incontro avvenuto in via Iasolino ad Ischia i ragazzi hanno richiesto di organizzare un incontro con gli altri sindaci isolani, una rappresentanza studentesca ed i rappresentanti della Città Metropolitana.

Intanto bisogna, ora, attendere lunedì con l’invio della comunicazione di disponibilità da parte del comune di Ischia di concedere l’ala del Polifunzionale e attivare, nel caso, tutte le procedure necessarie.

2 Commenti

  1. Caro vicesindaco, visto che, come è giusto, sei generoso con gli studenti, si generoso anche con i cittadini che abitano in quella zona e che bontà loro dovrebbero anche votarti. Vai e disciplina tu stesso il traffico che ogni mattina lì sopra si forma gia’ ora con i soli studenti del liceo. Cerca almeno di liberare i parcheggi intorno a quel plesso, che avete trasformato in una discarica a cielo aperto. Almeno cerca di rispettarle con il sacrosanto diritto allo studio anche l’altrettanto sacrosanto diritto alla salute.

    • Caro vicesindaco ricorda all’assessore Paolo ferrandino delegato alla manutenzione delle strade che dalle pagine del Golfo il 5 luglio 2016 ha promesso che in venti giorni avrebbe asfaltato via dell’amicizia dopo un incidente in cui è rimasto ferito un ragazzo col motorino finito in una delle tante buche presenti su questa strada. Sono 11 anni che chiediamo di a sfaltarla….ora sono iniziate le scuole al polifunzionale ed è inutile dirlo è trafficata a tutte le ore….ma che vi temiamo a fare su questo comune???? Il caro Paolo ferrandino ha detto che deve ascoltarla Ischiagas perché responsabile per i lavori fatti…voglio ricordare a Paolo ferrandino che dice solo sciocchezze perché via dell’amicizia è stata la prima strada del comune di Ischia dove hanno messo i tubi del gas ben oltre 11 anni fa….e tutte le altre strade oggetto di lavori da parte della Ischia gas sono state asfaltate da anni…solo via dell’amicizia no….quindi non credo che la colpa è della ditta che ha fatto i lavori …ma unicamente del comune di ischia….sono sempre più convinto che siete degli incompetenti che in tanti mai più voteranno per amministrare Ischia…si questi statene sicuri…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui