sabato, Maggio 15, 2021

Peppe Scotti: «Pianura: tre gol e due legni. Ischia sotto tono»

In primo piano

È stato spettatore interessato l’altro ieri al “Simpatia” di Pianura. Peppe Scotti aveva promesso che, se avesse assistito alla partita, ci avrebbe fornito un suo commento, oltre ad un’analisi generale sul mini-raggruppamento. Ben nove calciatori, da una parte e dall’altra, sono gestiti dal consulente sportivo. Ci riferiamo ai fratelli Saurino, Sogliuzzo, Arcamone e Pistola nelle fila gialloblù; Pisani (autore della doppietta), Ricci, Di Napoli e Di Lorenzo in quelle biancazzurre. «Da un punto di vista tattico copione rispettato direi, specie nel primo tempo. Pianura più propositivo e Ischia guardinga. A mio avviso, nella prima frazione di gioco – prosegue Peppe Scotti – l’Ischia è stata troppo timida, con poca personalità. Indubbiamente l’uno-due subito poi è stato un colpo tremendo, anche se sui gol ed anche in altre circostanze ho notato tanti errori sia individuali che di reparto dell’intera difesa. C’è anche da dire che in questo biennio calcistico è stata la prima volta che si sono ritrovati a fronteggiare determinati attaccanti. Nella ripresa, per una ventina di minuti, ho visto uno spirito diverso, alla prima vera occasione aver accorciato poteva essere uno spiraglio importante però il dopo insomma ha mostrato il contrario».

Troppi calciatori sotto tono. «Mi aspettavo qualcosa in più da diversi elementi. Castagna? Bene il gol, si è fatto trovare pronto, generoso di sicuro ma a mio avviso per fare il salto di qualità deve iniziare a giocare con e per la squadra. Il potenziale è alto. Le assenze? Beh, certo sicuramente poteva essere altra partita, molto più bella ed avvincente, però lascia il tempo che trova adesso. Il Pianura, non dimentichiamolo, ha colpito due legni ed ha avuto altre chance, su tutte con Grezio ad inizio ripresa».

Servirà ben altra Ischia domenica contro i “leoni” del Napoli United. «Assolutamente sì – replica il consulente – il Napoli United è squadra molto ostica. Serviranno rientri e soprattutto umiltà, cosa che mi sembra manchi a qualche elemento. L’Ischia ha la forza ed i mezzi per reagire e sono sicuro lo farà. Tutto sommato nel girone i giochi sono apertissimi ed il primo posto è vicinissimo».

A proposito di primo posto. Ci sono ancora tante partite da giocare ma questo 3-1 alla lunga potrebbe pesare sull’economia del gironcino. «Per guardare ancora concretamente al primo posto, sarebbe importante vincere domenica perché si tratta comunque di uno scontro diretto. Se non si riuscisse a battere il Napoli United e il Pianura dovesse vincere a Forio che, con rispetto parlando, non è da escludere, si comprenderebbe che la situazione per il primo posto comincia a diventare problematica, nonostante ci sia lo scontro diretto al ritorno. L’Ischia chiuderà in casa del Napoli United. A mio modo di vedere, se si vuole puntare al primo posto, bisogna vincere domenica. Se il distacco dal Pianura per i risultati che matureranno al “Mazzella” e al “Calise” dovesse aumentare, a parer mio sarà bagarre con il Napoli United per il secondo posto fino all’ultima giornata in programma a Mugnano. Sicuramente come organico, delle tre – sottolinea Scotti – il Pianura è quella che ha qualcosa in più ma questo lo sapevamo tutti fin dall’estate. Se dovesse prendere un vantaggio più cospicuo, sarebbe la candidata a chiudere il girone B al comando. A quel punto nel girone di ritorno alcune partite potrebbe quasi giocarle su due risultati su tre, anche se so per certo che non rientra nella mentalità di Sasà Marra».

- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

Traffico. Da sabato al via le ZTL a Lacco Ameno

Il Comando di Polizia Municipale informa che da sabato 15 maggio p.v. conl’adozione dell’Ordinanza n° 5/2021 sarà riattivato il...
- Advertisement -