Paura del TAR, Enzo fa cadere l’«interesse» sul parcheggio Guerra

Al TAR. Oggi si discute nel merito. Da lunedì, però, l’area non è più attiva: mossa per far cadere il giudicato?

0

Questa mattina il Tribunale Amministrativo della Regione Campania dovrà esprimersi in merito alla vicenda che vede contrapposti il comune di Ischia e la Gestur. Materia del contendere è la biglietteria nel parcheggio ex Guerra ad Ischia. Come avevamo detto fin dall’inizio di questa follia amministrativa, la soluzione comunale è stato un flop. Una scelta costosa che non ha prodotto nessun risultato tangibile se non per gli elettori di Paolo Ferrandino e per qualche residente della bretella che collega via G.B. Cossa con il porto.

La storia e i flussi turistici di questo 2020 hanno dimostrato, in maniera ampia, che la scelta dell’area di pre imbarco non ha nessuna utilità. Una scelta stupida di questa amministrazione che si compiace delle proprie idee e ne innamora. Come fece S. Antuono. La Gestur, stanca di sottostare ai dictat del sindaco, non ha aderito alle decisioni sindacali, è rimasta presso la sua biglietteria sul porto e, come ciliegina, ha portato il comune in Tribunale.

Un tribunale che, a Ferragosto, non ha compreso nel merito la vicenda e non ha concesso la sospensiva alla Compagnia marittima. E così mentre attendiamo il risultato di oggi, il sindaco nei giorni scorsi ha emesso l’ordinanza che “smantella” l’ex Guerra. Ovvero ne decreta la non utilizzazione a partire da lunedì 28 settembre? Perché? Perché questa mattina l’avvocato del comune presenterà l’ordinanza e chiederà al Tribunale di non entrare nel merito perché è cessata la materia del contendere. Speriamo vada a finire in maniera diversa.

L’ORDINANZA
Il sindaco, premesso che con propria precedente ordinanza n.116 del 08.08.2020 a causa del maggior afflusso turistico nei mesi estivi veniva disciplinato l’accesso all’area portuale per l’imbarco finalizzato ad evitare assembramenti e garantire sicurezza dei pedoni e dei veicoli anche in considerazione delle misure disposte da altre autorità per prevenire la diffusione del contagio da Covid 19; rilevato che con la fine della stagione estiva – fermo l’obbligo di evitare assembramenti e favorire il distanziamento- la riduzione del numero di veicoli turistici e auto private in transito per l’area portuale, determina l’attenuazione delle esigenze di un’apposita area di attesa dei veicoli nell’area di sosta attrezzata della SS 270 nei pressi della cosiddetta “Galleria Acquedotto” che resta -in ogni caso e per qualsiasi straordinaria ed urgente esigenza- all’uopo predisposta per la medesima finalità; ritenuto doversi adottare apposito provvedimento di sospensione degli effetti della predetta ordinanza n.116 dell’08.08.2020 almeno fino all’apertura della stagione turistica 2021 il cui inizio è fissato convenzionalmente nella Settimana Santa che comincia con la Domenica cd. delle Palme; ordina dal 28 settembre 2020 fino a nuova disposizione sono sospesi gli effetti dell’ordinanza n.116 del 08.08.2020 (Disposizioni generali di accesso all’area portuale per l’imbarco). L’ufficio Tecnico, provvederà alla apposizione della prescritta segnaletica, prima della data di entrata in vigore della presente ordinanza.»

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui