lunedì, Marzo 8, 2021

Orsolini su rigore, Bologna batte Verona 1-0

In primo piano

Il saltino. Paura delle dimissioni: Gianluca Trani passa in maggioranza come Antonio e Antonello. Da semplice consigliere comunale

Gaetano Di Meglio | Termina la crisi politica di marzo del comune di Ischia. Gianluca Trani passa da “Ischia...

La “messa” in sicurezza è finita, aprite in pace la “Parrocchia” di Casamicciola

Il comune preme sulla Curia per restituire al culto il sacro luogo. L’occasione è data dalle imminenti festività pasquali. Castagna tuona:“Non posso esimermi dall’informarVi che nulla osta all’utilizzo dell’immobile, pertanto a partire dal 15 marzo 2021 sarà cura del comune assicurare l’apertura della Basilica tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 13 esclusi il sabato e la domenica, salvo ulteriori disposizioni“

Enzo Ferrandino: “Non ci interessa una operazione zeppa”

Il sindaco azzera i malumori dei suoi e liquida l’apertura di Ottorino Mattera: “apriamo alle forze responsabili”. Una buona “valutazione” per Gianluca?
BOLOGNA (ITALPRESS) – Il Bologna torna a vincere dopo otto giornate e si lascia alle spalle la crisi. Un Hellas Verona poco lucido sotto porta subisce un brusco stop e perde terreno nella corsa europea. Al Dall’Ara la squadra di Mihajlovic batte 1-0 quella di Juric, sale a quota 20 in classifica e traccia un solco netto rispetto alla zona calda. La pratica Hellas per il Bologna è risolta nei primi 45′. Barrow e compagni dominano il gioco col 55% del possesso palla e tirano otto volte verso la porta contro una sola conclusione degli avversari. La svolta si registra al 17′. Schouten riscatta l’errore del Ferraris e dà il via all’azione che porta al calcio di rigore fischiato da Mariani, per un contatto di Silvestri su Soriano in area. Dagli 11 metri Orsolini non sbaglia e spiazza il portiere. La reazione dell’Hellas è timida e la squadra di Juric conferma il trend negativo che la vede tra le squadre a non aver recuperato alcun punto da posizione di svantaggio.
Nella ripresa il primo squillo è del Bologna: Barrow difende palla su Gunter, punta la porta e lascia partire un destro da fuori area che termina fuori non di molto. Al 63′ il Verona ha la chance più nitida della sua partita: su tocco di Zaccagni, Kalinic scatta in posizione regolare e a botta sicura calcia su Skorupski che arricchisce il suo ritorno in campo con una parata decisiva. Da un portiere all’altro. Alla mezz’ora è Silvestri a salire in cattedra: prima con un intervento in spaccata sul diagonale di Barrow, poi con un tuffo in corner sul tiro di Orsolini. L’ultima chance del match è del Bologna sull’asse formato da due nuovi entrati: Skov Olsen crossa dalla destra e trova l’inserimento di Svanberg che di testa non trova la porta.
(ITALPRESS).


- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

Riflessione sul Venerdì Santo, il grido di dolore de “I Ragazzi dei Misteri”

Con chiarezza e frasi dirette "I Ragazzi dei Misteri" illustrano la situazione in cui vive l'associazione e le prospettive...
- Advertisement -