Nucleo di valutazione & amore a Ischia: Pasquale Saurino, Mariangela Calise, Agata Banfi

0

Gaetano Di Meglio | Pasquale Saurino, Agata Banfi e Mariangela Calise sono i componenti del “nuovo” nucleo di valutazione del comune di Ischia. Un organismo i cui componenti percepiscono il 70% di quanto previsto per il presidente ed i componenti del collegio dei revisori dei conti. Una scelta, questa di Enzo Ferrandino che, al netto delle qualità dei singoli (ma che non sono stati scelti per le loro qualità, ndr) ha un valore politico chiaro.

Enzo si premia da solo e nomina il suo amico Pasquale Saurino. Uno “spesso” nominato che ha iniziato la sua carriera nella pubblica amministrazione grazie al Professore Giosi Gaudioso di Barano che lo nominò al CISI e che, oggi, conferma quanto e come “l’impero del Cannavale” sia influente sulla politica del comune di Ischia.
E così, dopo aver trovato “benedizione” da Giosi di Barano, Giosi di Ischia e Enzo Ferrandino da vice sindaco, oggi per Saurino arriva anche la nomina da “Enzo Sindaco”. Un rapporto di “famiglia” mai nascosto: vacanze insieme, politica insieme, battaglie sui social insieme. Comunque sia, con la nomina di Saurino abbiamo superato il livello dell’imbarazzo politico. Una nomina che racconta di come il comune di Ischia sia diventato un luogo dove sistemare non i bravi bensì quelli che fanno parte del cerchio stretto. Non deve uscire nulla dalla cerchia degli intimi.

E di intimità in intimità, sperando di non vivere le stesse scene di un’altra liaison in frantumi, l’altra nomina del nucleo di valutazione che lascia discutere è quella che vede come protagonista l’avvocato Mariangela Calise. Candidata con la lista di Paolo Ferrandino, Mariangela è sempre stata una delle punte di diamante della coalizione di Enzo Ferrandino. Una nomina, quella di Mariangela, annunciata da anni che fa felice sia l’assessore della Pagoda ma anche il vicesindaco che non disprezza. Non diamo credito ai rumors di paese, ma dopo Saurino e Ferrandino, siamo pronti ad accettare quasi tutto. Speriamo solo che Di Vaia non lasci, nuovamente, gli uffici di Via Iasolino.

Last but not least, il terzo componente del nucleo di Valutazione è un’altra candidata nel 2017 con Enzo Sindaco. L’avvocato Agata Banfi, moglie dell’avvocato Leonardo Mennella ex consigliere comunale di Lacco Ameno, approda al nucleo di valutazione in quota “Sciarappa”. Il gruppo politico di Via Michele Mazzella rappresentato da Luca Montagna in consiglio comunale continua ad incassare.

E gli altri consiglieri comunali? Tutti a bocca asciutta.
Il sindaco nomina il presidente, l’assessore Paolo Ferrandino e il vicesindaco Gigi Di Vaia nominano Mariangela Calise e l’assessore Carolina Monti ha nominato Agata Banfi. Tutti gli altri restano a bocca asciutta e non mettono un punto neanche a pagarlo.
Il gruppo “Vivere Ischia”, e gli altri del fu PD restano ad alzare la “manina” in consiglio comunale

Al netto della politica, però, è giusto evidenziare che con la determinazione n. 1066 del 24 luglio 2018 a firma del Responsabile del Servizio 11 era stato pubblicato un avviso pubblico, di selezione per l’individuazione dei componenti del Nucleo di Valutazione del Comune di Ischia, e che sono pervenute n. 44 manifestazioni di interesse alla nomina da parte di professionisti esterni le cui qualità e requisiti di esperienza e professionalità.
Fa ridere, ovviamente, leggere che “sono stati evidenziati, così come stabilito dall’art. 2 del su citato bando, nei curriculum presentati e dal colloquio effettuato dal Sindaco e/o da un suo delegato”.

E, con queste nomine, più delle altre, si evidenzia quanto sia inutile e sbagliata la norma. Il nucleo di valutazione è l’ultima frontiera della presa in giro della pubblica amministrazione. Il ragionamento, ovviamente, non è riferito al caso di Ischia ma in generale. Fino a quando non sarà un ente esterno a nominarlo, proprio come accade per il collegio dei revisori dei conti, ci troveremo sempre davanti ad un Nucleo che serve a fare il bello e il cattivo tempo nella pubblica amministrazione. La diretta espressione della maggioranza, infatti, rende poco credibile ogni decisione del nucleo stesso.
Nel caso di Ischia, poi, è giusto dire che abbiamo superato ogni limite. Anche quello dell’imbarazzo. Provate dire tutti insieme: “Saurino Presidente”….

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui