fbpx

Nicola Conte: «L’Ischia è forte e motivata»

ECCELLENZA | NICOLA CONTE PARLA DEL SUO TRASFERIMENTO

Must Read

L’ultimo acquisto dell’Ischia (e forse unico in questa finestra di mercato che si chiude oggi) si racconta attraverso i canali social della società gialloblù. “Arrivato da pochi giorni e subito al lavoro col gruppo, Nicola ha voglia di fare ed idee chiare”, riporta la nota che prosegue con le dichiarazioni del calciatore che va a completare il reparto mediano dell’Ischia.

«Credo che per un ragazzo isolano non ci sia motivazione più grande di quella di vestire la maglia dell’Ischia – dichiara Nicola Conte –. Chi mi conosce sa che è quello che ho sempre voluto e ho lavorato tanto in questi anni per poter essere qui. In questi giorni sono stato accolto benissimo da tutti, conoscevo già la stragrande maggioranza del gruppo e inserirmi è stato semplice».

Nicola Conte a ventisei anni ha l’esperienza necessaria per dare un contributo importante all’Ischia in questa seconda parte della stagione. «Come mi aspettavo ho trovato una squadra forte e motivata ed un allenatore e uno staff molto preparati e sempre attenti a curare ogni minimo dettaglio. Prima di tutto – prosegue il centrocampista santangiolese – l’obiettivo che mi pongo è quello di rendere orgogliosi i nostri tifosi. Tutti noi sappiamo che loro si aspettano tanto da questa squadra, soprattutto per la passione che ci mettono, e sono sicuro che stando tutti dalla stessa parte si possono raggiungere grandi risultati».

In merito all’allenamento di ieri mattina, mancavano Chicco Arcamone e Trani (in permesso), Sogliuzzo (si è sottoposto ad un intervento di routine), l’infortunato Pistola e Mazzella. E’ certo che i tempi di recupero sia di Angelo Arcamone e Andrea Impagliazzo saranno sicuramente più lunghi rispetto a quanto appreso nei giorni scorsi.

Alla stampa, soprattutto quella che dedica ampio spazio alle vicende gialloblù, non viene data la possibilità (o viene fatta in maniera parziale) di scendere nei particolari, per esempio comprendere lo stato d’animo del calciatore a luglio quando era tra i “papabili” a indossare la maglia dell’Ischia salvo poi rimanere a Barano, oppure un parere sul gennaio di fuoco o sulle possibilità in coppa o in chiave play-off. Il tifoso (in generale, non quelli che pensano di conoscere tutto lo scibile e che offendono quando vengono messi davanti all’evidenza della loro triste realtà) deve accontentarsi della “velina” o delle fotografie degli allenamenti che lasciano il tempo che trovano.

Una volta pure veniva comunicato un calciatore positivo o in quarantena preventiva, adesso nemmeno più… Nonostante tutto, continuiamo a interessarci dell’Ischia, stando sul pezzo fin quanto è possibile, informando tifosi e sportivi. Sicuri che ai vertici societari questo aspetto non interessa nella maniera più assoluta…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

«Tira» l’abuso e FLASH. Forio, un comune da super eroi

Quando si dice che l’Italia è un paese che ad agosto va in ferie e che è l’unico nel...