fbpx

Nessun Grinch a Ischia. Ma neanche la minestra riscaldata

Must Read

Gaetano Di Meglio | Bene, bravi, bis! Il comune di Ischia ha già installato le luminarie di Natale. Belle? Brutte? Beh, in verità mi andrebbe di dire sempre le solite cose.
In passato ci avevano deliziato con il mitico “Tristello” e con la furbata delle luminarie artistiche di Ischia Ponte. Quest’anno, speriamo, ci diano un bis. Così, almeno, ci facilitano un’altra prima pagina, ma quello che merita di essere messo in evidenza sono due altri aspetti.
Capisco che la nuova cultura politica preveda il silenzio (anche David Conte ora è fautore del silenzio sul binario del “tanto tutti sappiamo cosa non va”) ma io non ci riesco.

Partiamo dalla prima considerazione. Avete visto come è bella Piazza degli Eroi senza quella ridicola carcioffola in mezzo alla strada? Avete visto come è carina la piazza senza quella terribile cosa in mezzo?
Al netto di questo “piacere” personale, mi chiedo, se è normale e giusto prevedere SEMPRE la stessa illuminazione per quella zona centrale di Ischia.
Cioè l’albero al centro (benedetto quest’anno perché copre la carcioffola) deve essere la morte di Piazza degli Eroi?
Chiedere qualcosa di nuovo, di moderno, di mobile, di diverso era troppo?
E, ancora di più, se diamo per buoni i lavori realizzati a Piazza degli Eroi, è giusto presentarla ai residenti e agli ospiti nelle versione invernale di sempre?

Non tornerò a dire sempre le stesse cose su quelle che possono essere le novità da poter introdurre e le possibilità per rendere Ischia più bella in questo periodo (ho già dato, gratis, e molto) ma possibile che non riusciamo a fare qualcosa di più delle solita minestra riscaldata?
Si, cambiamo i pezzi, usiamo qualche altro pezzo, le “palle” di una parte le mettiamo da un’altra parte e quello che stava al “Ponte” lo mettiamo al “Porto” ma poi? Oltre questo ci riusciamo?
Oggi che abbiamo una classe politica con il predominio totale e l’azzeramento di ogni opposizione e dibattito, possiamo iniziare a pretendere qualcosa di più?
Diciamo che sono bellissime, ok, ma ci possiamo dire che è sempre la stessa storia di ogni anno? Ci possiamo dire che potremmo pretendere di più?

Certo che ce lo possiamo dire. Certo che possiamo pretendere di più. Basta solo evitare di fare le pecore.
Facciamo finta che sull’albo pretorio ci siano gli atti dell’affidamento del servizio di noleggio delle luminarie e di conoscere l’importo – cosa che non c’è – ma al netto di questo, possiamo chiedere cosa e come verrà installato?
E’ davvero così complicato condividere con la cittadinanza quale sarà la linea di questo Natale?
Una richiesta importante perché, conoscendo anche il programma degli eventi di Natale, magari gli imprenditori del turismo, potrebbero continuare a comunicare con il mondo il “Natale a Ischia” con le foto aggiornate e potrebbero anche affrontare questo momento di pausa delle prenotazioni con qualche motivo comunicativo diverso.
Già, magari come cantava Renato Zero.

E, a proposito di canzoni, ma è vero che ad Ischia Ponte l’amministrazione ha realizzato un omaggio a Ugo Calise e ha realizzato il testo di “’Na voce, ‘na chitarra e ‘o poco ‘e luna” illuminata come, ad esempio, fece Bologna con Lucio Dalla?
O che su Corso Vittoria Colonna ci sarà il più lungo “cielo stellato” dove passeggiare e sognare?
Suddai, è solo il 26 novembre. Ce la possiamo fare…

3 Commenti

  1. La lamentela è tipico dell’essere umano, guai se non ci fosse, sarebbe una vita troppo monotona. La solita minestra? È vero. Ma se ci pensiamo bene, tutti fanno sempre le stesse cose. C’è poi chi è fortunato e ogni giorno può cambiare qualcosa. Come si dice, l’importante è stare bene. Ora torniamo agli addobbi natalizi. Il Natale che viene una volta all’anno cos’è? È una festa bellissima, è tradizione. I simboli principali sono, l’albero, luci e il presepe. Ognuno poi li sistema a modo suo. Quest’anno rispetto all’anno scorso le piazze possono rivedere un po’ di luci natalizie. Però io credo che la luce più bella è quella che abbiamo dentro di noi.

  2. Sei bruttissimo e per niente gentile: non ho capito e sono completamente fusa? Allora spiegami cosa diceva l’articolo?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In evidenza

«Tira» l’abuso e FLASH. Forio, un comune da super eroi

Quando si dice che l’Italia è un paese che ad agosto va in ferie e che è l’unico nel...