venerdì, Marzo 5, 2021

Navi, l’online serve a poco | #4WD

Daily 4ward di Davide Conte del 17febbraio 2021

In primo piano

Enzo e Gianluca. Ciò che Giosi ha diviso, Giosi ha unito

Gaetano Di Meglio | Era il 2015, dopo aver superato la sbornia e archiviato gli schiaffi elettorali della prima elezione...

Il Consiglio di Stato tentenna… Ma a Lacco Ameno è guerra di denunce anonime

Attesa febbrile per la pronuncia dei massimi giudici amministrativi sulla sorte della “fascia tricolare”: rivince Pascale o è la volta di De Siano?. Con la guerra giudiziaria e politica, prosegue la stagione dei corvi. Denunce apocrife con accuse ai politici. Accusatori e accusati fanno parte tutti della stessa barca

Giosi Ferrandino: “Ischia non perdere l’occasione Recovery”

https://youtu.be/hXXKLSQURO8 Gaetano Di Meglio | Con l'eurodeputato PD, Giosi Ferrandino, una riflessione sul governo Draghi, le possibilità del Recovery Fund...

Nell’epoca di internet ovunque, dei cellulari che tutto possono e dell’intelligenza artificiale che ha cominciato da tempo a dimostrare di poter soppiantare l’uomo, ogni qualvolta mi anticipo con la bigliettazione online dei traghetti Caremar e Medmar per poi vedermi costretto a passare comunque per la biglietteria a dover tramutare il voucher in un titolo d’imbarco vengo avvolto da mille considerazioni.

Sembra scontato, ma non è così: che senso ha incentivare la bigliettazione online quando poi non si mette il passeggero in condizioni di evitare il passaggio presso la biglietteria “fisica”, pur avendogli richiesto un sovrapprezzo per essersi anticipato? E aggiungo: se la Medmar porta avanti ormai da qualche anno la campagna residenti (andata/ritorno in auto a 40€ e in moto a 20€), perché poi impedisce di acquistare la promozione online? E per quale motivo la Caremar non consente ai titolari di un autocarro di acquistare il biglietto in remoto?Queste piccole, grandi contraddizioni continuano a sopravvivere nella quotidianità di chi viaggia tanto per diletto quanto per necessità e, di conseguenza, rappresentano un impedimento bello e buono ad una maggiore fluidità dei trasporti marittimi. Paletti inammissibili, a mio giudizio, allorquando progresso e tecnologia sembrano non avere più limiti di alcun genere, consentendo all’abilità dei programmatori e degli sviluppatori di esprimersi, in ogni settore, al meglio delle proprie potenzialità. E non mi si venga a dire che agli aliscafi tutto è possibile perché è più semplice definire i posti a sedere rispetto ai posti per veicoli in garage: non abboccherei!
A proposito: ieri ho scoperto che mentre la mitica “Agata” della Medmar continua a servire celermente la linea Ischia-Pozzuoli (salvo sospensioni corse al minimo soffio di vento), la più capiente e accogliente “Medmar Giulia” è in servizio (probabilmente noleggiata) sulla stessa linea per conto della Caremar. T’e capì?

- Advertisement -

1 commento

  1. Basta attacchi alle compagnie di navigazione questi se si sfasteriano ci fanno andare a nuoto sul continente

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli

Cambio RUP per la gara, la Schioppa sostituisce Concetta De Crescenzo

Ugo De Rosa | L’Ambito N13 ha aggiudicato la gara per affidare i servizi per l'accesso e il funzionamento dell’Ufficio...
- Advertisement -