fbpx
Home4wardNapoli, cambiare si deve (secondo atto)! | #4WD

Napoli, cambiare si deve (secondo atto)! | #4WD

Daily 4ward di Davide Conte del 12gennaio 2021

La vittoria contro l’Udinese non deve distogliere l’attenzione di un tifoso serio rispetto alla necessità da me più volte invocata a Gattuso e ai giocatori del Napoli di trovare finalmente una quadra tattico-agonistica. Un problema, questo, resosi più indifferibile che mai dopo la sconfitta contro lo Spezia.
Ancora una volta il Napoli ha presentato i limiti atavici di uno schieramento in mediana totalmente inadeguato a far fronte finanche ad avversari di modesta caratura, che ciononostante, nel caso della gara di domenica scorsa, lo hanno letteralmente preso a sberle per quasi mezz’ora della ripresa, al punto da considerare il gol in zona Cesarini di Bakayoko un autentico miracolo pronto ad allontanare un peggior destino tutt’altro che impossibile.

Le assenze hanno recitato senza dubbio la loro parte da protagonista, ma ho motivo di ritenere che il tecnico azzurro, per più di un motivo, continui a non riuscire a conferire la sua impronta a questo gruppo, pur riconoscendogli grande abnegazione e la capacità di aver rivalutato Lozano al punto da poterlo ritenere oggi, per opinione diffusa, un autentico intoccabile nell’undici titolare.

Contro i friulani abbiamo rivisto l’incapacità reattiva rispetto allo choc per la fesseria di Rahmani (lui sì che, lasciato negli spogliatoi all’intervallo, sarà andato in down) e l’incertezza di Meret che hanno provocato il gol del pareggio; proprio come dopo il discutibilissimo rigore concesso allo Spezia al “Maradona”. E se escludiamo l’highlander Di Lorenzo (che finalmente potrà riposare per una giornata grazie… alla squalifica) e la sua capacità di dare il massimo in un ruolo per tempo, anche il rendimento individuale resta nettamente al di sotto di quello necessario ad affrontare avversari di rilievo che, di qui a pochi giorni, ci ritroveremo davanti sia in campionato che in Supercoppa e in Europa League.

La società continua a tacere, ma ripeto: qualcosa -o qualcuno- va cambiato. E subito!

Gli altri articoli
Related News
- Advertisement -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui